Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

10.11.2018

Brescia vissuta da decine di persone senza suoni o rumori

LA PARTENZA. Dal teatro Sociale è partita la carovana di partecipanti al laboratorio itinerante, muniti di bloc-notes a tracolla con istruzioni per osservare, registrare e lasciare segni tangibili della performance in città.I SIMBOLI DI PIAZZA LOGGIA. Davanti al luogo in cui è deflagrata la bomba della strage del 1974 il silenzio si carica dei pensieri o dei ricordi di ognuno attorno al tema della violenza, della pace e della giustizia. DIVENTA ALBERO. Elementi di immedesimazione e imitazione della realtà si intrecciano a intensi momenti di comunicazione: viene richiesto di fare la conoscenza di un estraneo attraverso i segni, gli occhi, la scrittura. PASSANTI STUPITI. Regole sovvertite, per cambiare punto di vista sul mondo, ascoltare il proprio passo, cambiare pelle per un giorno e non solo. Grande la curiosità di chi era a passeggio o in cammino verso il lavoro.«LA STANZA DELLE MERAVIGLIE». Il laboratorio condotto da Serena Crocco e Laboratorio Silenzio fa tornare alla mente il coinvolgente film del 2017 di Todd Haynes, «Wonderstruck», uscito quest’estate in Italia.
LA PARTENZA. Dal teatro Sociale è partita la carovana di partecipanti al laboratorio itinerante, muniti di bloc-notes a tracolla con istruzioni per osservare, registrare e lasciare segni tangibili della performance in città.I SIMBOLI DI PIAZZA LOGGIA. Davanti al luogo in cui è deflagrata la bomba della strage del 1974 il silenzio si carica dei pensieri o dei ricordi di ognuno attorno al tema della violenza, della pace e della giustizia. DIVENTA ALBERO. Elementi di immedesimazione e imitazione della realtà si intrecciano a intensi momenti di comunicazione: viene richiesto di fare la conoscenza di un estraneo attraverso i segni, gli occhi, la scrittura. PASSANTI STUPITI. Regole sovvertite, per cambiare punto di vista sul mondo, ascoltare il proprio passo, cambiare pelle per un giorno e non solo. Grande la curiosità di chi era a passeggio o in cammino verso il lavoro.«LA STANZA DELLE MERAVIGLIE». Il laboratorio condotto da Serena Crocco e Laboratorio Silenzio fa tornare alla mente il coinvolgente film del 2017 di Todd Haynes, «Wonderstruck», uscito quest’estate in Italia.

«Silenziose Tracce» è il nome del laboratorio proposto ieri dalle giornate Fuorinorma: un’esperienza di immersione inedita nella città, con cuffie pensate per avvolgere nel silenzio i partecipanti e per far loro vivere la quotidianità con modalità simili a quelle di molte persone sorde. Da piazza Bruno Boni al Foro alle architetture razionaliste. L’idea è piaciuta così tanto al pubblico (tra i partecipanti il critico Antonio Audino e il presidente di Fondazione Asm Felice Scalvini) che gli organizzatori hanno aggiunto nel tardo pomeriggio una passeggiata in più: molti gli studenti Erasmus presenti.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok