Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

02.03.2018

I primi 90 anni dell’Oscar Che ama poco le donne

Una scena del film “The Shape of water“ nominato a 13 Oscar. Domenica notte le premiazioniFederico FelliniMeryl Streep
Una scena del film “The Shape of water“ nominato a 13 Oscar. Domenica notte le premiazioniFederico FelliniMeryl Streep

Le emozioni e le lacrime, le gaffe e le interminabili dediche con la statuetta in mano, le sorprese e gli abiti stravaganti. Domenica si celebra l’evento del cinema più atteso, la notte degli Oscar, che quest’anno festeggia anche un compleanno importante: 90 anni. Ecco alcune curiosità della storia degli Academy Awards, più o meno note. Tra i 68 premiati con l’Oscar alla Miglior regia c’è solo una donna: Kathryn Bigelow, che vinse nel 2010 con “The Hurt Locker“. E in tutta la storia degli Oscar solo cinque donne hanno ricevuto la nomination per questo premio - Lina Wertmueller (nel 1977 per “asqualino Settebellezze“ è la prima regista donna a ottenere la candidatura), Jane Campion nel 1994 per “Lezioni di piano“, Sofia Coppola nel 2004 per “Lost in Translation“, Kathryn Bigelow - inclusa l’esordiente Greta Gerwig con “Lady Bird“ in gara nel 2018. Nell’anno del #metoo e del Time’s Up si farà il bis? Sempre in tema di gender gap hollywoodiano 16 sono le donne che hanno condotto la serata. L’ultima, Ellen De Generes, è anche autrice del selfie stellare più retwittato della storia, quello scattato da Bradley Cooper con il telefono di Ellen nel 2014: oltre 3 milioni 400 mila. Sono invece 59 gli uomini che hanno presentato gli Awards, alcuni per diverse volte - come Jimmy Kimmel che salirà sul palco quest’anno per la seconda volta. Meryl Streep (in nomination anche quest’anno per “The Post“) detiene il record di 22 candidature, mentre tra gli uomini Jack Nicholson ha raccolto 12 nomination (l’ultima nel 1998, quando ha vinto la statuetta con “Qualcosa è cambiato“). Il discorso di ringraziamento più cercato su Google? Quello di Leonardo DiCaprio nel 2016: il suo discorso incentrato sul tema del cambiamento climatico ha oltre 11 milioni di visualizzazioni su YouTube. Super emozionante anche il discorso di Halle Berry quando ha ritirato il suo premio per “Monster’s Ball“ nel 2002: «È per tutte le donne di colore senza nome, senza volto, che ora hanno una possibilità perchè stanotte questa porta è stata aperta!». Il record di premi appartiene a Walt Disney: 22 statuette mentre Edith Head ne ha portate a casa 8, tutte nella categoria Miglior Costume (“Vacanze Romane“ e “Sabrina“ due dei suoi film). L’Italia ha un bel primato: è il paese con più Oscar vinti nella categoria Miglior Film Straniero (14, con 32 nomination - l’ultimo vinto nel 2014 con “La Grande Bellezza“ di Paolo Sorrentino). E sempre in tema Italia i film di Federico Fellini hanno vinto quattro volte: “La strada“ (1956), “Le notti di Cabiria“ (1957), “8 e mezzo“ (1963) e “Amarcord“ (1974), oltre al premio alla carriera nel 1993 con il celebre «Giulietta non piangere». Sophia Loren con “La Ciociara“ di Vittorio De Sica vinse nel ’61 il primo Oscar assegnato ad un’attrice per un film non in lingua inglese Per questa edizione 2018, La forma dell’acqua (The Shape of Water) di Guillermo Del Toro è il film con più nomination (13). Un altro dato: il 75% dei nominati sono uomini. Altro che parità... •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok