Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
mercoledì, 18 ottobre 2017

Il film del bresciano Santi
al festival internazionale

«Festival Nuovo Eden», la bella rassegna dedicata al meglio dei Festival Internazionali, giunge questa sera al termine nella sala di via Bixio: il finale sarà nel segno del genio dei cineasti emergenti, giovani e bresciani come Marco Santi; giovani e argentini come Natalia Garagiola.

Marco Santi, premiato a Hollywood come vincitore del concorso internazionale «48 film Project» per il cortometraggio «Clara», ha poi realizzato con l'apporto della bresciana casa di produzione «5e6» il suo secondo film «L'attrazione gravitazionale del professor D.» Sarà proprio il lavoro di Santi, girato a Brescia, ad aprire la serata del Nuovo Eden.

Seguirà il film «Temporada de caza» di Natalia Garagiola, vincitore del premio del pubblico alla scorsa Settimana della Critica di Venezia. È veramente impressionante la forza della messa in scena della Garagiola che da donna è riuscita a entrare senza nessun complesso d'inferiorità in un mondo quasi esclusivamente maschile e in un rapporto come quello fra padre e figlio che rischia sovente, come in questo caso, di essere del tutto conflittuale e drammatico. Forte, alieno da ogni psicologismo il racconto di «Temporada de caza».

La Garagiola con la complicità di due ottimi attori dà corpo e vita a due bei personaggi maschili e la storia che si portano sotto pelle esce allo scoperto a spizzichi e bocconi, in modo comunque intrigante, in seguito al loro incontro e ai loro scontri. Lotta dura fra uomini per natura poco propensi al dialogo e alla mediazione, uno scontro che è ben inserito nei paesaggi grandiosi e inclementi che ne incrementano la drammaticità.

Inizio serata ore 21. Ingresso: 5 euro. F.B.