Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
venerdì, 20 luglio 2018

Paolo Franchi,
un classico
con passione

Il regista Paolo Franchi (BATCH)

ROMA

«Dove non ho mai abitato», ultimo film di Paolo Franchi, in sala dal 12 ottobre con Lucky Red con Emmanuelle Devos, Fabrizio Gifuni e Giulio Brogi, è come afferma lo stesso regista, «un film in costume, ambientato nella contemporaneità, che guarda a Checov, Henry James e al cinema americano anni ’60. Un’opera sentimentale, malinconica e sull’amore con dentro la crisi di due cinquantenni che devono fare i conti con se stessi».

Protagonista la cinquantenne Francesca (Devos), unica figlia di Manfredi (Brogi), famoso architetto che vive a Torino. La donna, da anni a Parigi con la figlia adolescente e il marito Benoit (Hippolyte Girardot) finanziere sessantenne, torna però a un certo punto in Italia per assistere il padre dopo un incidente. E proprio il padre malato affida a lei, che aveva sepolto nel cassetto la laurea in architettura, il progetto di un’avveniristica villa in montagna.