Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 giugno 2018

Spettacoli

Chiudi

02.03.2018

«Talien»: da Brescia al Marocco Menzione ai Nastri d’Argento doc

Un momento del viaggio e del film di Elia Moutamid e del padre Abdel
Un momento del viaggio e del film di Elia Moutamid e del padre Abdel

Non è passato inosservato il viaggio filmico «al contrario» del regista bresciano Elia Moutamid, al punto da ottenere una menzione speciale ai Nastri d’Argento per il Documentario 2018, premi assegnati annualmente dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici. Riconoscimento nella sezione «opere prime» e traguardo importante per il cineasta - cresciuto a Rovato e nato in Marocco - che nel cortometraggio «Talien» ha percorso a ritroso la strada intrapresa 40 anni fa dal padre Abdel. Un viaggio «obbligato» dalla città marocchina di Fes per venire a lavorare a Brescia. Un’avventura vissuta e filmata su un vecchio furgone militate riadattato a camper, tra cadenza dialettale bresciana e lingua araba con i sottotitoli: da Brescia alle montagne del Nordafrica attraverso Francia e Spagna: «Mi stava a cuore essenzialmente fare un film sull’Italia: una specie di fotografia del Paese e di come è cambiato il Paese attraverso il racconto mio e di mio padre. Sono nato a Fes, ma Abdel mi ha portato subito qui, perché non riusciva a stare da solo» ha raccontato Moutamid. Storia di uno scambio profondo tra padre e figlio, «Talien» è prodotto da Cinqueesei ed è diretto da un regista che ha ideato anche la webserie «Arabiscus» su YouTube. Con la moglie attrice Valeria Battaini spiega in modo ironico le «conseguenze dell’invasione» dei migranti. A dicembre «Talien» ha vinto il Premio speciale della giuria nella sezione Italiana.Doc e il premio «Gli occhiali di Gandhi» del Torino Film Festival. Ai Nastri Doc 2018 menzione d’onore al regista Ermanno Olmi: Sandra Milo tra le migliori protagoniste di documentari. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok