Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 giugno 2018

Spettacoli

Chiudi

13.06.2018

Einar sul podio, il giorno
dopo: «Nessun
rimpianto, avanti tutta»

Einar Ortiz: attraverso Amici si è fatto conoscere su  Canale 5Il cantante bresciano-cubano nel duetto con Alessandra Amoroso
Einar Ortiz: attraverso Amici si è fatto conoscere su Canale 5Il cantante bresciano-cubano nel duetto con Alessandra Amoroso

Dopo saluti e ringraziamenti in diretta con l’eliminazione ancora calda a lasciare un retrogusto d’amarezza, Einar Ortiz l’ultimo abbraccio l’ha dedicato stavolta in leggera differita ai fan che l’altra sera lo hanno spinto fino al terzo posto di «Amici». Videomessaggio essenziale, poche parole al profondo del cuore: «Ciao raga, ringrazio tutti per avermi votato. Anche se sono arrivato terzo sono troppo contento. Adesso cercherò di fare qualcosa fuori sperando che vada bene». Nessuna amarezza per il sogno finito proprio sul più bello, nessun rancore con professori, giudici, critici, addetti ai lavori e compagnia bella del talent di Maria De Filippi – che ha già rilanciato la sfida all’edizione 2019: sarà la diciottesima! - per essere rimasto l’unico dei quattro concorrenti a bocca asciutta di premi (Carmen ha vinto la borsa di studio, a Lauren il premio della critica, Irama oltre al primo posto assoluto ha conquistato anche lo speciale riconoscimento messo in palio da Radio 105). Come antidoto alla delusione il cantante 24enne di origini cubane ma da anni residente a Prevalle ha iniettato dentro e fuori dal palcoscenico una dose abbondante di umiltà, naturalezza e spontaneità, caratteristiche che gli appartengono per natura assieme a un timbro elegante che ha ancora ampi margini di miglioramento. DEL RESTO, lo aveva ammesso lui stesso proprio durante la finalissima dell’altra sera: «Otto mesi fa ero in un’azienda, facevo l’operaio, tagliavo il filo diamantato. Essere arrivato fino a qua per me è già un miracolo, mi chiedo anch’io come ho fatto. Lo so di non essere pronto come gli altri con la tecnica. Tutto che è successo qua dentro è oro. È stato bello comunque, ho fatto un’esperienza indimenticabile. Avanti tutta». Applausi meritati per quella che è anche una grande storia di umanità e riscatto, ma per Einar è già ora di guardare avanti: venerdì da Roma partirà infatti l’instore tour per lanciare il suo primo, omonimo ep pubblicato da Sony; autodidatta cresciuto col mito di Bruno Mars e John Legend, il cantante bresciano d’adozione farà tappa poi nelle principali italiane, da Milano a Firenze, da Genova a Bari, non senza uno scalo «local» fissato per il 26 giugno a Elnòs Shopping di Roncadelle. OLTRE AL TELEVOTO c’è già molto di più: ad esempio i singoli «Chi ama non dimentica», «Salutalo da parte mia» e «Notte d’agosto», con un twist sudamericano, presentati ovviamente anche nel corso della finale, con esiti alterni ma comunque lusinghieri in termini di visualizzazioni fra social, YouTube e dintorni. Se son rose fioriranno. Nel mentre, Einar, lontano dai riflettori tv, fuori dalla più famosa fucina di talent d’Italia, avrà tutto il tempo per lasciarsi ispirare e - come ribadisce il sito di Amici – continuare a «cimentarsi nella scrittura di inediti nati dai sentimenti che prova nella vita quotidiana». •

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok