Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 giugno 2018

Spettacoli

Chiudi

06.03.2018

Flero-Poncarale:
la Banda «esalta»
tradizione e futuro

L’Associazione Filarmonica di Flero e Poncarale ruota attorno alla passione della famiglia Verzicco e a una scuola di musica di alto livelllo
L’Associazione Filarmonica di Flero e Poncarale ruota attorno alla passione della famiglia Verzicco e a una scuola di musica di alto livelllo

Una passione di famiglia. La storia dell’Associazione Filarmonica di Flero e Poncarale ruota attorno al nome dei Verzicco. A partire dal suo fondatore e primo direttore, Matteo - che ancora oggi fa parte della formazione, dove suona il trombone -, al figlio Marco che ne ha preso in mano le redini nel 2008, per finire a Paolo, l’altro enfant prodige, violoncellista di fama e bandista per scelta con il suo euphonium. E una storia che, soprattutto, è legata a doppio filo con Giovanni Ligasacchi, musicista tra i più dinamici e innovativi nel panorama italiano del secondo Novecento, direttore della Banda cittadina di Brescia, dove sono «cresciuti» a pane e musica i fratelli Marco e Paolo. E al quale la Banda di Flero-Poncarale è dedicata dal 2002. «Fu proprio mio padre a decidere di intitolare la nostra Banda a Ligasacchi - racconta Marco Verzicco -: a quel tempo il maestro era già malato, ma ricordo che la moglie Rosa e i figli furono felici per questa scelta». UNA BANDA SOLIDA, quella di Flero-Poncarale, che si rispecchia nella Scuola di musica, frequentata da ben 120 allievi seguiti da 12 insegnanti che impartiscono lezioni per tutte le classi di fiati, oltre al pianoforte. La scuola - fondata nel 1979 per volontà del maestro Matteo Verzicco, dell’allora assessore alla Cultura Lorenzo Prandelli e dell’indimenticato sindaco Bruno Barbaglio - rappresenta ancora oggi l'elemento focale per lo studio e la divulgazione della sensibilità musicale sul territorio. «C’è chi frequenta la scuola tradizionale - spiega Federica Bono, presidente dal 2016 e clarinettista della Banda fin dall’età di 13 anni -, con lezioni individuali che si concretizzano nei due saggi annuali. L’altro progetto riguarda invece la Banda giovanile, composta da 36 ragazzi dagli 11 ai 17 anni: per loro, oltre al percorso individuale, ci sono le lezioni collettive. Non appena dimostrano di avere padronanza con lo strumento, iniziano la musica d’insieme. Un passaggio di fondamentale importanza, sia dal punto di vista musicale che da quello associativo». UNA VOLTA ALL’ANNO si tiene un concerto «a pieno organico - spiega il direttore Marco Verzicco -, anche se la Banda giovanile ha una sua autonomia, seguendo un percorso fatto di esibizioni e partecipazioni a concorsi e rassegne: per loro il prossimo impegno è in programma il 19 maggio a Travagliato». Molto significativa e costruttiva la collaborazione che la Scuola di musica ha instaurato con gli istituti scolastici, a partire dalla materna, con il progetto di propedeutica musicale, continuando con le elementari e infine con la scuola media, diventata ad indirizzo musicale nell'ultimo triennio, grazie alla quale «lo sviluppo della cultura musicale si sta sempre più consolidando, con indubbi benefici per i ragazzi - sottolinea il direttore Marco Verzicco -. Accade così che i bambini iniziano a frequentare la nostra scuola di musica, poi passano alle medie e alla fine tornano da noi». Ogni anno, inoltre, «grazie agli open day, invitiamo i ragazzi a visitare la nostra scuola - sottolinea Federica Bono -. Cerchiamo di motivarli e incuriosirli, e devo dire che la strategia è vincente: negli ultimi anni le iscrizioni sono aumentate notevolmente». Tra gli impegni che scandiscono il calendario 2018 della Filarmonica di Flero e Poncarale, spicca il concerto del 5 maggio a Mapello, mentre ad ottobre si terrà il tradizionale appuntamento con il Festival bandistico di Flero, che l’Associazione Filarmonica Ligasacchi organizza dal 2003. «Ogni anno vi partecipano altri due gruppi, oltre al nostro, e dal 2016 abbiamo la fortuna di poterci esibire nella splendida cornice del teatro Le Muse di Flero - sottolinea Verzicco -. Il Festival Bandistico negli anni ci ha dato l’opportunità di conoscere diverse realtà musicali e differenti modi di fare musica, arricchendo anche il nostro bagaglio personale». Il ruolo di Banda cittadina di due paesi, sia pur confinanti, «obbliga» la Filarmonica Ligasacchi a sdoppiarsi spesso e volentieri. «E infatti, mentre il concerto di Natale si tiene al teatro Le Muse di Flero, quello dell’Epifania ha luogo nella palestra di via Roma a Poncarale. Ma il doppio impegno non ci pesa - conclude Verzicco -, anzi possiamo affermare con soddisfazione che la Banda è una delle realtà che fanno da “ponte“ tra Flero e Poncarale». •

Cinzia Reboni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok