Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

12.07.2018

Al Vittoriale si balla come in pista con il rock dei Franz Ferdinand

Il colpo d’occhio del Vittoriale degli Italiani, conquistato dal gruppo scozzese: energia e classeLine-up a 5, suono compatto: Franz Ferdinand dominatori a Gardone Riviera SERVIZIO FOTOLIVE/Daniele Di Chiara
Il colpo d’occhio del Vittoriale degli Italiani, conquistato dal gruppo scozzese: energia e classeLine-up a 5, suono compatto: Franz Ferdinand dominatori a Gardone Riviera SERVIZIO FOTOLIVE/Daniele Di Chiara

Da Steve Winwood a Damon Albarn passando per Paul Weller, il Vittoriale ha sempre avuto un debole per le grandi icone del brit-rock: attenzione rinnovata ieri sera con l’arrivo a Casa d’Annunzio dei Franz Ferdinand, senza dubbio uno degli «act» più attesi nel cartellone 2018 del Tener-A-Mente Festival. Nessuna sorpresa quindi per il sold out che a Gardone Riviera ha accolto la band di Alex Kapranos nella notte dell’appuntamento più «glamourous» dell’estate gardesana, né per l’elettrico clima di eccitazione che pareva ribollire in platea fra i fan pazientemente in attesa dell’inizio del concerto. Corsa al biglietto, code chilometriche e batticuore a mille, tutto pienamente giustificato per un gruppo che ha inciso un solco profondo nelle dinamiche pop del nuovo millennio, scrivendo le proprie regole, imponendole al mondo, soprattutto dimostrando costanza qualitativa e capacità di resistenza sulla lunga distanza in un mondo di esangui meteore divenute ormai la regola. Il fatto è che loro, i Franz Ferdinand, appartengono ad un’altra scuola: quella dei fuoriclasse, delle grandi cult band che piombano dal nulla nel mezzo della musica per voltare pagina, resistendo all’onda del tempo, rinnovandosi costantemente, senza perdere nulla della propria capacità di essere sempre contemporanee, sempre attuali, sempre un passo avanti. TUTTE CARATTERISTICHE apparse evidenti anche nella performance gardesana, partita con la botta disco-punk del nuovo singolo «Glmpse of love»: uno dei pezzi di punta dell’ultimo album, sparato senza timori in apertura di scaletta. Anche i brani di ultima produzione riescono a scatenare fin dall’inizio tra il pubblico il brivido caldo dell’eterna notte targata Franz, con quel «beat» irresistibile che perdura ormai da 14 anni raccontandoci l’alternanza in chiaroscuro di un pop insieme nero e bianco, elettrico ed elettronico, rock e dance, indie ma accessibile, sardonico ed intelligente. SOUND SENZA EGUALI, dunque, a celebrare il ritmo come fonte di un’esistenza «sempre in ascesa» verso il superamento delle barriere generazionali, sulle ali tonificanti della musica. «Che fortuna essere qui con voi, che posto meraviglioso, che serata fantastica», ha esordito Kapranos, conquistato dal fascino del Vittoriale: frontman carismatico, tra ironia ed impareggiabile aplomb, capitano gentiluomo della nuova line-up a cinque, inaugurata proprio quest’anno, rinata sull’onda di un tono ancor più energico e «muscolare». Semplicemente irresistibile. Ne è uscito un live di invidiabile impatto, grazie anche ad una setlist in odor di classico: «The Dark of the Matinée» e «No you girls», «Lazy boy» e il groove irresistibile di «Do you want to» prima di volare verso l’inevitabile gran finale di «Take me out», con la platea che finalmente scatta sotto il palco come un sol uomo richiamata a gran voce da Kapranos. Vecchio e nuovo corso, perfettamente integrati nei bis aperti da un’incendiaria «Always ascending», applauditissima title track dell’ultimo disco, a fare il paio con la splendida «Love illumination», mentre la stellare «Feel the love go» porta il concerto alla sua apoteosi. Finale delirio, con una «This fire» devastante. Ed è trionfo. Alla fine il Vittoriale è un grande dancefloor sotto le stelle per l’entusiasmo ormai incontenibile dei Franz people. •

Claudio Andrizzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok