Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 gennaio 2018

Spettacoli

Chiudi

13.01.2018

Giovani pianiste al Diocesano

Fernanda Damiano al piano
Fernanda Damiano al piano

Tre pianiste giovani ma già note in campo internazionale suoneranno alle 21 nel Salone Monumentale del Refettorio del Museo Diocesano in via Gasparo da Salò per la quarta edizione di Talent Music Master Concerts. Per «Pianisti dal mondo» - ingresso gratuito - si esibiranno la giapponese Kyoko Hirota, Iulia Marin che viene dalla Germania e l’italiana Fernanda Damiano. Inizierà Hirota con la Sonata n. 21 in do maggiore op. 53 «Waldstein» di Beethoven, Marin interpreterà la Ciaccona dalla Partita n. 2 in re minore BWV 1004 di Bach nella versione di Ferruccio Busoni, poi la Fantasia in fa diesis minore op. 28 «Sonate écossaise» di Mendelssohn Bartholdy. Damiano proporrà un brano di Liszt, Ballata n. 2 in si minore S 171. La giapponese Kyoko Hirota ha iniziato lo studio del pianoforte in Giappone a sei anni e nel 2006 è stata scelta dalla Sony Music Foundation per frequentare una masterclass con Ivo Pogorelich. Il primo recital a Tokyo a 15 anni, poi si è trasferita negli Usa per studiare con German Diez; nel 2014 ha vinto il secondo premio al Concorso pianistico della Kosciuszko Foundation Chopin. Iulia Marin, d’origine rumena, ha debuttato nel 2007 nella celebre Sala dell’Ateneo di Bucarest. Ha suonato in America nella Weill Recital Hall - Carnegie Hall, la St. Paul’s Chapel della Columbia University e nella Greenfield Hall di New York. FERNANDA Damiano, nata a Taranto nel 1995, si è diplomata a 17 anni con menzione al «Piccinni» di Bari. Ha frequentato il corso e d’esecuzione pianistica di Aldo Ciccolini e quello per «Solista con l’orchestra» con Ovidiu Balan per la European Arts Academy di Trani. Ha vinto il primo premio assoluto o il primo premio in 45 concorsi internazionali e nazionali e ha tenuto concerti come solista e con orchestra a Palazzo Valentini a Roma, al Festival Internazionale di Karditsa in Grecia, a Venezia a Palazzo Albrizzi e a Palazzo Cavagnis. • L.FERT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok