Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 novembre 2017

Spettacoli

Chiudi

13.09.2017

Il disco di L’Aura
«Non siamo robot
L’amore è follia»

Tra dieci giorni   «Il contrario dell’amore» di L’Aura esce nei negozi di dischi e sulle piattaforme streaming
Tra dieci giorni «Il contrario dell’amore» di L’Aura esce nei negozi di dischi e sulle piattaforme streaming

Una festa vintage per approfondire le dinamiche del desiderio e il mistero dei sentimenti: il 22 settembre appuntamento con L’Aura nei negozi di dischi e sulle piattaforme streaming per l’uscita del nuovo album «Il contrario dell’amore», sorta di concept dal tono retrò che promette di riportare in sella l’eclettica cantautrice bresciana dopo un lungo periodo di silenzio permeato prevalentemente dalle gioie della maternità.

L’impressione che curiosità e interesse nei confronti dell’ inatteso comeback stiano crescendo in modo esponenziale è rafforzata dal successo crescente del singolo «La meccanica del cuore»: pezzo partito un po’ in sordina ma arrivato nei giorni scorsi a conquistare il terzo posto della classifica Radio Label Indipendenti di Earone grazie anche a un video colorato e frizzante, oltre che provocatorio: L’Aura, da sempre supporter convinta dei diritti della comunità LGBT, ha infatti deciso di affidare a una donna, l’attrice Alice Ciccola, la controparte maschile nel video.

«Le ho voluto affidare il ruolo di un partner robot - spiega l’artista registrata all’anagrafe come Laura Abela -. Ho immaginato questo amante dal cuore meccanico, in grado di soddisfare ogni mio desiderio. C’è un capovolgimento dei ruoli in finale che in fondo non fa che rappresentare quel gioco che spesso viene attuato inconsciamente da ognuno dei partner, all’interno di qualunque tipo di relazione sentimentale».

Atmosfere anni ’60, sonorità leziosamente retrò, ambientazione di ispirazione vintage: così singolo e video anticipano i contenuti dell’album nuovo, che arriva dopo sei anni di assenza dal mercato discografico. E per la sua rentrée L’Aura ha voluto fare le cose in grande stile, ritagliandosi addosso un vero e proprio concept ispirato non solo ai favolosi Sixties ma anche ad altri due decenni cruciali come ’70 e ’90.

«QUESTO VIDEO è la rappresentazione visiva del concetto sul quale si basa l’intero disco nuovo, che in fondo è stato pensato come un tentativo di rendere attuale il passato, di contestualizzare il presente in una dimensione senza tempo - conferma L’Aura -. Per questo ho voluto insistere sul contrasto tra l’atmosfera conservatrice degli anni ’60 e una storia dal taglio tipicamente contemporaneo».

Ma a dominare il lavoro, come detto, è ancora una volta la voglia di indagare sulle misteriose vie dell’amore. «Quando gelosia, rabbia e tristezza fanno il loro ingresso trionfale nei nostri cuori, scardinando ogni meccanismo di difesa, l’unica cosa da fare è accettare la follia intrinseca di ogni relazione sentimentale - racconta L’Aura -. Quella stessa follia che noi chiamiamo amore e che avvolge il nostro stato di innamoramento totale».

Disponibile in pre order su Tunes, «Il contrario dell’amore» rappresenta una vera e propria joint venture autoctona, considerato che a riportare in scena L’Aura ci ha pensato la bresciana Time Records, etichetta-mito della storia della spaghetti-dance sempre più aperta al pop.

IL VIATICO ideale per far ripartire una carriera che, dopo aver già concretizzato tre album e una partecipazione a Sanremo nella sua prima fase, sembra ora destinata a tagliare nuovi, importanti traguardi.

Claudio Andrizzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok