Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 settembre 2017

Spettacoli

Chiudi

14.09.2017

Michael Nyman
Un nuovo inizio
per LeXGiornate

È in arrivo Michael Nyman: compositore capace di passare dai progetti con la band alla musica da filmUna scena dal film  «Lezioni di piano» di Jane Campion
È in arrivo Michael Nyman: compositore capace di passare dai progetti con la band alla musica da filmUna scena dal film «Lezioni di piano» di Jane Campion

Ultimi giri d’orologio, buio in sala, su il sipario. Il fascino della seduzione correrà lungo il pianoforte e a parlare sarà solo «la musica come non l’avete mai vista», refrain che anche quest’anno fa da sottofondo al festival LeXGiornate, che si apre stasera tra le pareti di un Teatro Sociale tutto in ghingheri e pronto ad accogliere uno dei massimi compositori viventi, nonché uno dei maestri indiscussi del minimalismo, la corrente musicale di Philip Glass, Steve Reich, John Adams e Wim Merten. Protagonista sul palco di via Cavallotti, per l’appuntamento inaugurale della dodicesima edizione della rassegna diretta da Daniele Alberti, il cui obiettivo è «abbattere le barriere di genere, varcare i confini, proporre un nuovo approccio alla fruizione musicale», sarà Michael Nyman.

Inglese, classe 1944, Nyman ha scritto alcune tra le colonne sonore più memorabili del Novecento, da quella per «L’ultima tempesta» di Peter Greenaway e «Lezioni di piano» di Jane Campion, passando per «Wonderland» di Michael Winterbottom. Quelli di Nyman - che da anni tiene concerti in tutto il mondo, mentre registi lo inseguono per fargli comporre le musiche dei loro film - sono suoni che nascono «da un’angoscia musicale molto personale», e riescono a combinare folk, elettronica, sacra e classica in una miscela magnetica ed emozionante, perché la musica «è potenza, passione, istinto, dolore».

IL COMPOSITORE britannico celebrerà anche a Brescia il «40th Anniversary» del suo gruppo, The Michael Nyman Band: formato nel 1976 e originariamente costruito su antichi strumenti come la ribeca e la cennamella affiancati da strumenti più moderni come il sassofono, per produrre un suono alto possibilmente senza amplificazione, in seguito l'ensemble si è trasformato in un gruppo amplificato di quartetto d'archi, tre sassofoni, trombone basso, chitarra basso e pianoforte. Il concerto, organizzato in collaborazione con Fondazione Poliambulanza, sarà dunque un viaggio musicale che ripercorrerà questi quattro decenni della carriera di Nyman (nei quali, fra le altre cose e gli innumerevoli progetti corollari, l’artista inglese si è divertito pure a scrivere un libro sulla musica sperimentale «Experimental Music: Cage and Beyond», nel quale esplorava l’influenza di John Cage sui compositori classici, e registrare col gruppo pop dei Flying Lizard) attraverso alcuni dei brani più noti, composizioni più recenti e rarità, incluse musiche da «The Draughtsman's Contract», «Drowning By Numbers», «Prospero's Books», così come «Bird List Song» dallo sperimentale «The Falls».

Il concerto di Nyman va verso il sold-out. Come tutti gli altri spettacoli delle 21.15, le modalità per acquistare i biglietti sono le seguenti: in prevendita su vivaticket.it, da www.lexgiornate.com, fino ad esaurimento posti direttamente alla cassa del Sociale e da oggi per tutti i giorni del festival rivolgendosi alla biglietteria in piazza Duomo (info: 0302319307).

Gianni Buio
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok