16 febbraio 2019

Spettacoli

Chiudi

12.02.2019

Poesia di Mendelssohn nelle dita di Lisiecki

Jan Lisiecki è un giovane pianista che il pubblico bresciano ha conosciuto attraverso il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo con un concerto che comprendeva l’amato Chopin, cui 4 anni dopo ha dedicato un disco per Deutsche Grammophon. Ora ritorna a incidere, ma stavolta con un cd tutto dedicato a Mendelssohn Bartholdy che lo vede anche Konzertmeister della Orpheus Chamber Orchestra. Disco che allinea, oltre ai due Concerti per pianoforte e orchestra del genio tedesco - in sol minore op. 25 e in re minore op. 40 - altre composizioni di Mendelssohn nelle quali l’appassionato ritroverà la giovanile esuberanza del notevole pianista canadese, dalle 17 Variazioni «seriose» op. 54 al Rondò capriccioso in mi maggiore op. 34 e alla Romanza senza parole della «Gondola veneziana» che conclude - romanticamente, è il caso di dirlo - l’affascinante incisione. Gran parte del fascino del cd è nei due Concerti con orchestra. Interpreti: Lisiecki, Orpheus Chamber Orchestra Cd DG 00289 483 6471

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok