Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

03.03.2018

Ron canta Lucio, omaggio all’amico Dalla

Ron lancia il suo disco “Lucio“, in omaggio all’amico Dalla
Ron lancia il suo disco “Lucio“, in omaggio all’amico Dalla

«Mi sono sempre fidato di Lucio perché era uno che non voleva tenere niente per sé e perché amava quando qualcuno ce la faceva». A ricordare Dalla è l’amico Ron, che oggi, in occasione del 75esimo compleanno che il cantautore bolognese avrebbe compiuto (domani), pubblica “Lucio!“, omaggio in musica all’amicizia e alla collaborazione musicale durata una vita. «Quando se ne va un artista così incredibile e un amico straordinario - ha confessato Ron a proposito del suo lungo silenzio pubblico sull’argomento - uno vuole anche stare per i fatti suoi. Purtroppo in tanti hanno raccontato di essere stati amici di Lucio, io invece me ne sono stato tranquillo per un po’ e questo mi ha anche aiutato a superare il trauma della sua scomparsa. Oggi però era tempo di tornare a dedicargli il mio tempo, così da far capire, in modo semplice, quanto gli volessi bene». Il progetto discografico che raccoglie l’omaggio di Ron, è quello rappresentato da una raccolta di brani di alcuni dei più grandi successi di Dalla, con l’aggiunta dell’inedito sanremese “Almeno pensami“. In scaletta, tra gli altri titoli, anche “4/3/1943“, “Tu non mi basti mai“, “Piazza Grande“ e “Futura“. «Ho scelto le canzoni d’istinto - ha detto Ron - e mi è piaciuto cominciare la scaletta da “Almeno pensami“, che è l’ultima opera di Lucio, per finire con una delle prime canzoni da lui realizzate, “Com’è profondo il mare“. La produzione di Lucio è talmente vasta che ho voluto provare a farne capire l’evoluzione». Il tutto, rivisto e interpretato al modo di Ron, impegnato a confrontarsi con le canzoni di Dalla «in punta di piedi, perché sarebbe stato un attimo esagerare con gli arrangiamenti». «Lucio era trasparente e semplice - ha commentato ancora Ron - ma era talmente grande come artista che non poteva fare a meno di riempire le canzoni con gli arrangiamenti. Ci spendeva ore e ore». Ron e Lucio Dalla, uniti dalla musica e dall’amicizia, sono poi quelli ritratti nella fotografia all’interno della confezione del cd. «Avere lui come riferimento è stato qualcosa di unico - ha spiegato Ron - perché quando mi sono affacciato al mondo della musica avevo solo 16 anni, e ho subito incontrato lui. Vedeva lontano e intuiva subito le potenzialità di qualcuno. Samuele Bersani, Luca Carboni, gli Stadio... siamo tutti figli suoi». L’album “Lucio!“ sarà anche protagonista di un tour, di cui al momento sono stati annunciati solo i primi due concerti: il 6 maggio al Teatro Dal Verme di Milano e il 7 maggio al Parco della Musica di Roma. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok