Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2017

Spettacoli

Chiudi

12.10.2017

Sem & Stènn sul palco di XFactor
dall’electro-Repubblica bresciana

Il duo ha pubblicato «Wearing Jewels&Socks» da cui è tratta «The Fair»Il bresciano Stefano Ramera e il siciliano  Salvatore Puglisi
Il duo ha pubblicato «Wearing Jewels&Socks» da cui è tratta «The Fair»Il bresciano Stefano Ramera e il siciliano Salvatore Puglisi

Dalle penombre edoniste dei club alla ribalta nazionalpopolare di X Factor, modernisti electropop esistono e resistono: «La nostra gioia in una pioggia di glitter». La settimana scorsa han mandato in brodo di giuggiole la giuria (soprattutto Manuel Agnelli, che ha evidentemente un debole), stasera tireranno il fiato mentre a sgomitare per un posto al sole saranno gli Over e le Under Donne, categorie affibbiate a Levante e Mara Maionchi, e fra una settimana saranno carichi a molla per l’atto finale.

HOME VISIT, dentro o fuori, estasi o tormento, sogno o brusco ritorno alla realtà. Il giudice-coach deciderà su chi puntare tra gli artisti della categoria. In attesa del giorno del giudizio, il loro abbraccio intriso di polvere di stelle sta facendo il giro della rete: «2 boys, 1 electro love», coppia sia sul palco che nella vita, Sem & Stènn hanno messo il turbo sintetico a «Into You» di Ariana Grande e si sono mangiati l’agguerrita concorrenza dei Bootcamp, delineando un’identità estetica e musicale estremamente definita e caratterizzante, fatta di ritmiche plastificate, atmosfere volutamente scarne e asettiche, contrappuntate da look stravaganti in bilico tra ammiccamenti anni ’80 e citazioni electroclash.

Impossibile non notarli. Tantomeno rimanere indifferenti davanti a una loro esibizione. Un aspetto, quest’ultimo, che rappresenta indubbiamente uno dei punti di forza del duo formato da Salvatore Puglisi e Stefano Ramera - siciliano il primo, bresciano il secondo, nato a Chiari -, i cui rispettivi destini (artistici ma non solo) si sono incrociati fremendo nella stessa frequenza sotto alle strobo dei club milanesi. Affinata la complicità come dj al Plastic, Sem & Stènn hanno quindi plasmato in forma canzone il loro immaginario decadente e sofisticato, spingendo ulteriormente il piede sull’acceleratore dei brillantini.

Innamorati di Gary Numan, Depeche Mode e Pet Shop Boys, ma ben disposti a concedersi licenze poetiche con Fischerspooner, Scissor Sisters e Peaches, il duo pop/digitale a fine 2016 ha pubblicato il disco d'esordio «Wearing Jewels&Socks», sette tracce (tra cui il singolo «The Fair», presentato anche nelle audizioni di X Factor) proiettate nell'oscurità dei dancefloor del futuro, che hanno spinto l’album fino al numero 3 della chart di iTunes dedicata alle sonorità elettroniche.

Quindi, a fine primavera, proprio da Milano è partito il loro «Noisers Tour», che il 2 giugno ha fatto tappa anche a Brescia Repubblica Elettronica, maratona groove da ballare sullo sfondo del parco Tarello. Increspando un’onda propulsiva che ora si è infranta pure sull’edizione numero 11 del talent Sky, lasciando un segno inequivocabile e luccicante, specie dopo l’ultima performance.

L’esibizione anche su Facebook ha già tracciato uno spartiacque, generando schiere di accaniti detrattori - «le voci lasciamo perdere proprio...» -, fan devoti - «Io vi amo, come dobbiamo fare?» - e indecisi «tra lo squallore e la genialità», che Sem & Stènn proveranno a convincere al prossimo appuntamento con il fattore X. Naturalmente non prima di aver conquistato fino in fondo il loro primo groupie, Manuel Agnelli.

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok