Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

08.03.2018

Sofia Brunetta in città, Sara Gozzi a Salò

Sofia Brunetta nell’artwork di Giuseppe Manta. FOTO GIOVANNI OTTINI
Sofia Brunetta nell’artwork di Giuseppe Manta. FOTO GIOVANNI OTTINI

Nell’8 marzo che celebra l’universo femminile Brescia festeggia con tanta musica e sì, anche con qualche donna in palcoscenico. Al Carmen Town di via Fratelli Bandiera 3 ritorna la rassegna mensile LaLa Love You, che promette da sempre «only women on stage or leader at least», ovvero solo ragazze in palcoscenico, da soliste o almeno leader di una band. È il turno di Sofia Brunetta, cantante, chitarrista, autrice d’impronta indie con uno stile impregnato di soul e di rock. Tra i tre vincitori su oltre 600 artisti candidati al Rock Contest 2014 di Controradio Firenze, ha pubblicato nel 2015 il video del primo singolo «Arthur and I», seguito a ruota dall’album «Former»: ora è al lavoro sul secondo, uscita prevista quest’anno. Alle 22, ingresso libero. Arriva invece nientemeno che dalla Lettonia la band di scena al Circolo Colony Sant’Eufemia: si chiamano Skyforger e sono considerati un po’ i progenitori del cosiddetto pagan-metal. Nati una ventina d’anni fa, hanno all’attivo 6 album, l’ultimo uscito nel 2015, e hanno suonato in tutta Europa: con loro i milanesi Atlas Pain, e i veneti Duir con il loro folk metal aggressivo e pesante. Ingresso 15 euro, riservato ai soci: gratuito per tutte le donne, tesseramento in loco. Per chi ama il blues tappa obbligata allo Stranpalato di via Risorgimento, per una serata superstar con Luke Winslow-King e Roberto Luti: alle 21.30, ingresso gratuito, consumazione obbligatoria. Appuntamento live come ogni giovedì al Red Dog di Rezzato dove questa sera suona Il Sistema Di Mel, quartetto alternative rock bresciano (alle 22, ingresso gratuito). Spazio a un pizzico di jazz sul Garda. All’Osteria I Pini di Salò ritroviamo una donna a condurre le danze in palcoscenico: è la cantante Sara Gozzi, frontwoman dello Slim Beard Quartet, formazione la cui line up si completa con Riccardo Barba al pianoforte, Andrea Bugna al contrabbasso, Matteo Melchiori alla batteria: repertorio di standard anni ’30-’50. Inizio alle 21.30. •

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok