Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 agosto 2018

Spettacoli

Chiudi

13.06.2018

Teatro Romano con Corrado e Cavalleri

Ilaria Cavalleri: pianista
Ilaria Cavalleri: pianista

Secondo concerto con i giovani talenti del Conservatorio «Luca Marenzio» nell’ambito del Festival pianistico, questa sera alle 21 al Teatro Romano in via Musei: s’inizia col primo pianista della serata, Giulio Corrado, che interpreterà «Vallèe d’Obermann» di Liszt, la «Canzone d’autunno» dalle Stagioni di Ciajkovskij e Images, dalla Prima serie di Debussy. NELLA SECONDA Ilaria Cavalleri sarà alla tastiera per il Liszt del «Valse oubliée» n. 1, la Toccata e «Les jeux d’eaux à Ville d’Este» dal Terzo volume degli Anni di Pellegrinaggio. Seguiranno la Sonata n. 2 op. 19 di Skrijabin, il «Carnevale» dalle Stagioni di Ciajkovskij e infine «L’isle joyeuse» di Claude Debussy. Giulio Corradi ha partecipato anche lo scorso anno a un’iniziativa del Festival, per il ciclo di concerti al Da Cemmo dedicati a Muzio Clementi; la sedicenne bresciana Ilaria Cavalleri studia con Pinuccia Giarmanà. Il biglietto d’ingresso al concerto è fissato a 5 euro ed è acquistabile dalle 20 alla sede del concerto online su vivaticket. Altre iniziative del Conservatorio sono il concerto di musica da camera col Quintetto di fiati «Glasses» e Ge Sitong al pianoforte alle 21, all’Auditorium di Darfo del Conservatorio; e alle 18 a Brescia, nella Sala Bazzini del «Luca Marenzio», il saggio degli allievi della classe di flauto. IN PROVINCIA, altri appuntamenti di rilievo in agenda. Spazio a un concerto di musica da camera col Quartetto Palladiano alle 21 nella Pieve di Santa Maria Assunta a Gardola di Tignale. È un concerto a ingresso libero organizzato dell'associazione «Musa-Musica» di Salò e vedrà protagonista la giovane formazione d’archi composta da Stefano Favretto e Teresa Storer ai violini primo e secondo, Giovanna Damiano alla viola e Marta Storer al violoncello. Il programma comprende brani di Luca Marenzio, Antonio Vivaldi, Jean Baptiste Boismortier e Giuseppe Tartini, ma anche di Johann Sebastian Bach per arrivare a una conclusione firmata dal compositore bresciano Matteo Falloni. Fra i quattro giovani strumentisti segnaliamo in particolare Teresa Storer, originaria di Treviso e nata nel 1997, che dall’età otto anni è componente dell’orchestra «Giovani Archi Veneti»; ha vinto importanti premi nazionali e internazionali e svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, anche come solista. •

Luigi Fertonani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok