Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 settembre 2018

Spettacoli

Chiudi

03.03.2018

Tutto pronto per gli Oscar Una notte a prova di gaffe

Domani si terrà la 90esima cerimonia degli Academy Awards,  al Dolby Theatre di Los Angeles
Domani si terrà la 90esima cerimonia degli Academy Awards, al Dolby Theatre di Los Angeles

Lo scorso anno a vincere, dopo un colpo di scena che è passato alla storia degli Oscar con l’errore nella proclamazione del miglior film fu Moonlight a discapito di La La Land che era uno dei grandi favoriti. Domenica notte, vista l’attenzione maniacale ai particolari da parte degli organizzatori che certo non vogliono trovarsi nella stessa imbarazzante situazione, sono già state prese le misure necessarie affinchè sorprese di questo tipo non accadano e che la statua per miglior film venga aggiudicata senza errori a La forma dell’acqua, oppure a Tre manifesti a Ebbing Missouri, i due favoriti, rispettivamente con tredici e sette nomination, anche se le sorprese non sono mai da escludere. Difficile che Chiamami con il tuo nome, il film di Luca Guadagnino possa vincere il premio più ambito anche se rimane il favorito nella categoria migliore sceneggiatura non originale. Una serata comunque che entrerà nella storia del cinema italiano, visto che era dal 1999, con la Vita è Bella di Roberto Benigni che un film diretto da un italiano non era in corsa nella categoria più prestigiosa. In un’edizione, la novantesima, che verrà presentata dal comico Jimmy Kimmel e che non potrà ignorare i due grandi temi di attualità, quali la politica americana con il controverso presidente Trump e i movimenti di riscossa femminile #metoo e Timès Up. A parte poche categorie il cui vincitore è ancora in dubbio, in molte i giochi sembrano già fatti: migliore regia dovrebbe essere assegnata a Guillermo del Toro per il suo La forma dell’acqua, acclamato in ogni dove; migliore attore non protagonista a uno tra Woody Harrelson e Sam Rockwell, entrambi protagonisti di Tre Manifesti, che conta anche la statua praticamente certa per la sua meravigliosa protagonista: la scontrosa e anticonformista Frances Mc Dormand. Scontata anche la vittoria di Coco, il film animato della Pixar mentre meno scontate appaiono le categorie migliore attore protagonista e migliore attrice non protagonista che vedono favoriti rispettivamente il solito Daniel Day Lewis, per la sua interpretazione nel Il filo nascosto e Gary Oldman per il suo ritratto di Wiston Churchill in L’ora più buia. I maggiori dubbi riguardano la categoria delle attrici non protagoniste, dove ognuna delle cinque nominate potrebbe aggiudicarsi domani sera l’ambita statuetta: parte favorita Allison Janney per I, Tonya, ma sia Laurie Metcalf per Lady Bird, Mary J. Blige per Mudbound, Lesley Manville per Il filo fantasma e Octavia Spencer per La forma dell’acqua hanno riscosso ottimi favori. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok