Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 agosto 2018

Spettacoli

Chiudi

08.02.2018

Uk Subs, leggenda punk senza deviazioni

European Winter Tour della storica band degli Uk Subs al Magazzino
European Winter Tour della storica band degli Uk Subs al Magazzino

Vera leggenda del punk britannico autentico, spartano e verace, nato dal basso, mai venuto meno a una rigorosa etica di fedeltà alle radici. Nati 42 anni fa, gli Uk Subs sono ancora sulla strada: fanno tappa a Brescia al centro sociale autogestito Magazzino 47 di via Industriale con il loro European Winter Tour 2018. Si comincia alle 21.30, in apertura Riccobellis, «fratellini» bresciani dediti al culto Ramones, e Gli Inutili, band di alcune vecchie conoscenze del punk made in Italy, in giro per presentare il primo disco «L’universitario di Bologna». Ingresso 10 euro. Ghiotta occasione per rendere meritato omaggio al mito Charlie Harper, 73 anni, frontman e timoniere dei Subs, baricentro inamovibile di una formazione che secondo i ben informati ha collezionato venti line-up differenti. Oggi al suo fianco c’è Alvin Gibbs, bassista fin dal 1980, mentre chitarrista e batterista sono acquisti più recenti. Ma poco è cambiato nelle dinamiche di un gruppo che ha rappresentato l’ala più ruspante e working class del movimento brit-punk. Harper, attivo dal ’64 come cantante di r ‘n b, ha formato la band nel 1976 dopo aver visto i Damned: ma i Subs hanno esordito nel 1979, diventando band di punta della «second wave» del punk con Angelic Uptarts e Stiff Little Fingers. Tanti successi, soprattutto nei primi anni: dall’esordio ruggente di «Another kind of blues» per passare a «Brand new age», «Crash Course», «Diminished responsibility»…. Già: perché la particolarità della discografia Subs è che si è sviluppata negli anni in rigoroso ordine alfabetico, arrivando ora con il 26esimo album «Ziezo» (del 2016) all’ultima lettera disponibile. Sembra essere questo l’ultimo capitolo discografico della ciurma. Che però, per più di 200 serate all’anno, continua a suonare nei club più lerci di tutto il mondo, nonostante la non più verde età del leader e le difficoltà economiche arrivate nel tempo con la rivoluzione digitale: cosa che ha spinto qualcuno a definire i Subs come «the hardest working band in punk rock», e Harper come l’ultimo irriducibile eroe dello street-punk. • C.A.

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok