Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
lunedì, 18 dicembre 2017

Colonna, nuova vita fra teatro e cinema

Eugenio Gradabosco e Patrizia Pozzi sul palco RAFFAELLA GIANI (BATCH)

Nuova vita per il Colonna. Lo storico – fu inaugurato nel 1952 – teatro-cinema di via Chiusure si svela con una stagione teatrale ricca di offerte tra sociale, musical e teatro dialettale. Il percorso - iniziato sotto l’operato del parroco Don Faustino Pari quattro anni fa con i lavori di ristrutturazione dello stabile che hanno coinvolto più di 20 volontari dell’oratorio – si è concluso quest’anno con la nomina di un nuovo direttore artistico, la docente e regista Sara Gritti, che ha illustrato le novità.

QUASI una «edizione zero», che modifica profondamente il trend degli ultimi dieci anni, nei quali la programmazione era prettamente cinematografica. Quattro i filoni principali che traghetteranno gli spettatori fino alla fine dell’anno. Immancabile uno spazio dedicato al teatro dialettale, che inaugurerà la prima data di apertura, domenica 1 ottobre, con lo spettacolo «Un bel di vedrem», seguito il 15 ottobre con «Me, le e... i oter», il 28 ottobre un «Basi’ per un vas» e il 4 novembre con «Scose, incidecc, veleno e ..serpencc». Ampio spazio viene dato anche al «Teatro per il Sociale», microrassegna organizzata dalle associazioni «La Gerla delle Arti» e «I Soliti Ignoti», ispirata dalla Giornata contro la violenza sulle donne di sabato 25 novembre. Proprio quella sera saliranno sul palco Eugenio Gradabosco e Patrizia Pozzi con il loro spettacolo sul femminicidio «Questa storia sbagliata» di Antonella Caprio. Secondo e ultimo appuntamento di «Teatro per il Sociale» sabato 2 dicembre con lo spettacolo «Tu, forse non essenzialmente tu», concentrato sul tema della dipendenza affettiva.

Entrambi gli spettacoli saranno rappresentati la mattina per le scuole ed arricchiti da un dibattito alla fine dello spettacolo, mentre la sera gli spettacoli saranno aperti al pubblico. Non mancheranno poi le proposte dedicate ai più piccoli con la rassegna «Storie, storie, storie» del Teatro Telaio, in programma tutte le domeniche pomeriggio a partire dal 22 ottobre fino al 3 dicembre.

A grande richiesta, il 7 e 8 ottobre, sarà riproposta la fiaba musicale «Rapunzel e il raperonzolo magico», della compagnia teatrale «I Soliti Ignoti».

Il Teatro Cinema Colonna, non vuole dimenticarsi dell’area cinematografica, e a partire da giovedì 12 ottobre per tre giovedì consecutivi presenterà nel pomeriggio delle proiezioni dedicate ai più anziani.