Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2018

Sport

Chiudi

10.12.2015

Addio Rizzi,
campione fino
all’ultimo salto

Un salto di Igino Rizzi, campione del trampolino: tricolore nel 1952 fu per un decennio nell’èlite mondiale
Un salto di Igino Rizzi, campione del trampolino: tricolore nel 1952 fu per un decennio nell’èlite mondiale

Gravissimo lutto negli sport invernali bresciani: è scomparso all’età di 91 anni Igino Rizzi, olimpionico di salto dal trampolino con gli sci. Con Rizzi, nato e residente a Pontedilegno, scompare uno dei più grandi cultori di questa disciplina, fatta di coraggio, tecnica e grinta.

Cresciuto alla scuola della società locale, cento anni di attività e autentica fucina di saltatori dal trampolino, Rizzi è stato il secondo bresciano a disputare un’edizione dei Giochi invernali, nel 1948 a Saint Moritz in Svizzera, a vent’anni esatti dalla partecipazione di Luciano Zampatti anch’egli protagonista in Val Engadina.

ALPINO a tutto tondo, aveva a cuore tutto quello che la montagna può offrire. Da ragazzo come tutti i dalignesi, ha iniziato a sciare molto presto, percorrendo le piste con una leggerezza incredibile, fino a quando ha deciso di dedicarsi al salto dal trampolino esportando il nome di Pontedilegno in tutto il mondo.

«Quando sono stato convocato per le Olimpiadi di Saint Moritz - raccontava spesso davanti al caminetto - mi è sembrato di toccare il cielo con un dito. Rappresentare l’Italia ai Giochi è stato qualcosa di eccezionale, indicibile. Gareggiare sulla Corviglia è stato fantastico, anche se il risultato finale non è stato pari alle mie attese. Ma la fiamma olimpica arde ancora in me e il solo ricordo mi procura grande emozione».

QUALCHE VOLTA al Mignon, che distava poche decine di metri da casa sua, gli piaceva rammentare il suo percorso sportivo, che gli ha consentito di disputare anche il campionato del mondo di Falun in Svezia nel 1954 e di vincere un titolo italiano nel 1952.

Il suo meglio l’ha offerto sul trampolino di Pontedilegno. Nelle rassegne internazionali di casa, con i migliori del mondo, riuscì spesso a siglare autentiche imprese davanti a migliaia di spettatori. Nel secondo dopoguerra le manifestazioni di salto dal trampolino richiamavano infatti a Pontedilegno un pubblico numeroso e entusiasta.

Quando il trampolino è stato pensionato, parlarne gli procurava un nodo alla gola. Vedere la struttura in abbandono lo faceva soffrire. tanto che qualche anno fa aveva chiesto al Comune di poter almeno ripulire la pista dalle piante. E insieme ad altri volontari, compreso il tricolore juniores Bulferi, l’aveva ripulita con le sue mani. Nella parte bassa voleva ricavare un museo, ma purtroppo non è riuscito a realizzarlo.

IERI MATTINA l’alpino volante di Pontedilegno ha spiccato l’ultimo salto, amorevolmente assistito dalla moglie Bruna, le figlie Cinzia e Mina, a poco meno di un mese dalle nozze d’oro celebrate il 12 novembre.

L’estremo saluto a Igino Rizzi verrà dato domani alle 14,30 partendo dall’abitazione in piazzale Europa 34. Saranno in tanti ad accompagnarlo, perché era amico di tutti. Poi riposerà davanti alle sue montagne, che per lui non avevano segreti.

Angiolino Massolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
29
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
24
Hellas Verona
22
Brescia
21
Benevento
21
Perugia
21
Spezia
20
Salernitana
20
Cremonese
19
Ascoli
19
Venezia
19
Cosenza
14
Crotone
12
Padova
11
Carpi
10
Foggia
9
Livorno
9
Benevento - Hellas Verona
0-1
Cremonese - Cittadella
0-0
Lecce - Perugia
0-0
Livorno - Foggia
3-1
Padova - Palermo
1-3
Pescara - Carpi
2-0
Salernitana - Brescia
Spezia - Cosenza
4-0
Venezia - Ascoli
1-0
Crotone - [ha Riposato]