23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

13.06.2014

An, l'addio di Bovo: «Brescia, ti lascio il cuore»

Sandro Bovo: l'allenatore saluta Brescia e l'An dopo sei stagioni alla guida tecnica dei biancazzurri
Sandro Bovo: l'allenatore saluta Brescia e l'An dopo sei stagioni alla guida tecnica dei biancazzurri

Sono bastate poche righe di un comunicato arrivato nel pomeriggio di ieri a sancire quello che era già emerso martedì: in una nota l'An ha ufficialmente annunciato le dimissioni di Alessandro Bovo da responsabile tecnico della società. Dimissioni che il comunicato fa risalire addirittura alla sera precedente, quella di mercoledì. Ma la firma, quella che conta, quel nero su bianco che legherà Bovo al Recco per i prossimi 5 anni con un contratto faraonico per il mondo della pallanuoto, l'ormai ex-tecnico del Brescia la appone sul contratto intorno alle 18 di ieri. Da quel momento le strade dell'An Brescia e di Bovo si separano definitivamente, e termina una storia durata 6 anni e che ha visto il tecnico savonese esordire in questo ruolo proprio nella nostra città arrivando giocandosi subito i play-off e perdendo la prima delle quattro finali scudetto che il tecnico disputerà contro il Recco, la squadra che ora si ritroverà ad allenare per aumentare la già ricchissima bacheca di trofei internazionali e scudetti della società ligure.
RAGGIUNTO telefonicamente, Bovo fa decisamente fatica a trovare le parole. Respira profondamente fra una frase e l'altra, perché per il «Bovo uomo» e non per il «Bovo allenatore» si è trattato di una scelta difficilissima. Pensata, ripensata e rimuginata più e più volte: «È stato un parto, proprio per il rapporto profondo che mi legava e che ancora mi legherà per sempre all'ambiente An Brescia e alla città nella quale ho vissuto benissimo insieme alla mia famiglia. Se dal punto di vista del progetto sportivo la sfida che mi attende è davvero affascinante, non dimentico che lascio delle ottime persone prima ancora che dei professionisti di altissimo livello, un ambiente rispettoso dei ruoli. Chiunque arriverà al mio posto troverà un luogo dove poter far bene, dalla dirigenza agli sponsor, dalla segreteria ai tecnici delle giovanili, a Brescia lascio davvero un pezzo del mio cuore».
DUE, PIÙ DI TUTTE le altre sono le figure alle quali Bovo si è legato in questi anni, persone delle quali quando parla, il nuovo tecnico del Recco, fa davvero fatica a trovare le parole perché prevale la commozione: «Il rapporto con Andrea Malchiodi è davvero molto speciale, un rapporto che va al di là dei ruoli che ricoprivamo: Andrea è un amico. Con lui mi sono confrontato tantissime volte in questi anni anche in ambiti diversi dalla pallanuoto e anche in questa trattativa che lo riguardava da vicino l'ho subito reso partecipe. Lui sa ciò che penso di lui».
E poi c'è il «grande vecchio» della pallanuoto bresciana, il ds Piero Borelli, al quale Bovo è profondamente legato: «Nei primi tre anni è stato fondamentale in una situazione societaria non certo così chiara e definita come quella che abbiamo vissuto in queste ultime tre stagioni – ricorda -. Ringrazio lui come tutti i componenti e i giocatori di questa splendida società». Ora il Recco: «Sarà un lavoro completamente differente rispetto a Brescia, mi butterò dentro subito e cercherò di fare il massimo». Dal canto suo Malchiodi, nel ringraziare Bovo per la sua collaborazione, non nasconde la sua amarezza: «La decisione fa male e fa riflettere». E la riflessione è quella che «fino a che c'è un Volpi che, al di fuori di qualsiasi etica, va a minare qualsiasi progetto utilizzando come unica arma il denaro, la cosa è davvero triste». Pur avendo subito un duro colpo Malchiodi assicura «che il progetto An ripartirà per la propria strada».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabrizio Vertua
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]