Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2018

Sport

Chiudi

20.12.2017

Feralpi Salò, Pasini chiede il regalo di Natale

Vitofrancesco e Martin con le bambole all’asta per beneficenzaIl taglio della torta con i vertici della Feralpi Salò:  dopo un girone d’andata positivo l’ambiente è carico verso la seconda metà della stagione
Vitofrancesco e Martin con le bambole all’asta per beneficenzaIl taglio della torta con i vertici della Feralpi Salò: dopo un girone d’andata positivo l’ambiente è carico verso la seconda metà della stagione

Sergio Zanca Per la cena di Natale e il tradizionale scambio di auguri tra dirigenti, sponsor, giocatori e tifosi, la Feralpi Salò ha scelto Villa Avanzi, a Polpenazze, immersa tra gli ulivi e i vigneti della Valtenesi. Risale al XIV secolo, ed è stata interamente ristrutturata nel 1993. Dopo Sirmione, il Vittoriale di Gardone Riviera, San Zago e il Musa di Salò, ecco un altro luogo ricco di fascino per le celebrazioni natalizie della società gardesana. Ieri sera Giuseppe Pasini e il mondo verdeblù hanno così festeggiato il miglior piazzamento conseguito al termine del girone di andata. Ma il presidente non si accontenta. Dice infatti: «Abbiamo allestito un’ottima squadra, e ci aspettiamo qualcosa in più nella seconda parte del campionato. Se vogliamo rimanere tra le grandi, dobbiamo conquistare ancora più punti. Venerdì riprenderemo con la prima giornata di ritorno. Affronteremo in casa la Reggiana, che ci affianca, ed è in salute. Non bisogna avere nessuna paura». E don Claudio Paganini, il sacerdote degli sportivi: «Complimenti, presidente. Domanda 100, e avrai almeno 80. Occorre sempre chiedere tanto». Poi, rivolto ai calciatori: «Chi riesce a esprimere l’essenziale, fa grandi cose. Se invece vuole aggiungere qualcosa di troppo combina solo pasticci». AL DI LÀ di qualche intoppo (in particolare le sconfitte interne contro Fermana e AlbinoLeffe), la squadra sta viaggiando con le vele gonfie di speranza. In classifica siede al quarto posto, un piazzamento mai raggiunto nei precedenti anni di terza serie (questo è il settimo della sua storia), e vuole conservarlo sino al termine del campionato. L’allenatore Michele Serena ha la possibilità di superare il traguardo 2014-15 di Beppe Scienza: il sesto posto, dopo avere occupato il settimo al giro di boa del campionato. «Non mi era mai capitato, a una cena di Natale, di vedere rappresentate tutte le componenti: dai dirigenti agli sponsor, dai giocatori ai tifosi agli operatori dei media –osserva Serena-. Confido che ognuno di noi regali un sorriso ai meno fortunati». E il capitano, Emerson. «Una bellissima festa –assicura il brasiliano-. Il momento è positivo, sia per i risultati sul campo che fuori. Cercheremo di dare il massimo per questa società così ambiziosa. Siamo stati coinvolti in un progetto importante. Faremo l’impossibile per ricambiare tanta fiducia». Lo chef Stefano Savino ha preparato, dopo l’antipasto servito al piano terra, gli strigoli al pesto, con ricotta e speck croccante, la guancetta di maiale brasata con polenta di Storo, e, come dessert, le vacherine ai frutti di bosco. Il tutto innaffiato dal Lugana e dal Groppello delle cantine Avanzi. Nella Valtenesi dei vini, Isabella Manfredi e l’addetto stampa Hervè Sacchi, incaricati di curare l’aspetto organizzativo, hanno avuto l’idea di chiamare ogni tavolo col nome di un’uva: Barbera, Rondinella, Corvara, Trebbiano, Lambrusco, Grecanico, Falanghina. UNA SERATA incentrata sulla solidarietà, con un’asta il cui ricavato andrà a favore dei bambini giunti dall’Africa sui barconi, al termine di viaggi interminabili, soli, senza essere accompagnati da nessun familiare. Vengono piazzate 12 pigotte, personalizzate con le maglie autografate dai giocatori. Maria Grazia Prandini, dell’Unicef, ricorda come in 18 anni siano stati incassati 27 milioni di euro, che hanno consentito di aiutare milioni di ragazzi. «In tema di solidarietà e condivisione, la Feralpi Salò è un passo avanti rispetto a tante altre società e organizzazioni», aggiunge Ciro Corradini, il battitore dell’asta. Intanto i tifosi della Vecchia Guardia cantano: «C’è solo un presidente, c’è solo un presidente». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pescara
18
Hellas Verona
13
Lecce
12
Spezia
12
Palermo
11
Cremonese
11
Cittadella
10
Benevento
10
Brescia
10
Salernitana
10
Perugia
8
Crotone
7
Ascoli
6
Padova
6
Carpi
5
Foggia
4
Venezia
4
Cosenza
4
Livorno
2
Ascoli - Carpi
Benevento - Livorno
Cittadella - Brescia
Cosenza - Foggia
Crotone - Padova
Lecce - Palermo
Salernitana - Perugia
Spezia - Pescara
1-3
Venezia - Hellas Verona
Cremonese - [ha Riposato]