Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2018

Sport

Chiudi

27.12.2017

Bragaglio cancella lo stop «Grande gruppo: si riparte»

Livio Proli, presidente dell’EA7 Milano, e Graziella BragaglioMarcus Landry cerca di farsi largo nella munita difesa dell’Olimpia Milano SERVIZIO FOTOLIVE / CLAUDIO GRASSI
Livio Proli, presidente dell’EA7 Milano, e Graziella BragaglioMarcus Landry cerca di farsi largo nella munita difesa dell’Olimpia Milano SERVIZIO FOTOLIVE / CLAUDIO GRASSI

Alberto Banzola MILANO Sorride. Ma dentro si capisce che sia parecchio delusa: Graziella Bragaglio, presidentessa del Basket Brescia Leonessa, accarezza a lungo il pensiero di espugnare il forum di Assago. Per quella che sarebbe stata la prima affermazione bresciana in 13 partite contro l’Olimpia. Ma così non è. «Peccato, peccato davvero - dichiara la numero 1 di via Bazoli -. Ma questa sconfitta con una grandissima rimonta, è il segnale che la squadra c'è. E che abbiamo un grande gruppo». Alla quarta sirena il patron Matteo Bonetti, marito della presidentessa, fugge nel tunnel degli spogliatoi, arrabbiatissimo. Resta Graziella Bragaglio: «Abbiamo pagato tanti piccoli errori e la loro somma ci è costata la partita», spiega. LA CONSOLAZIONE, neppure tanto magra, è quella cantata dai tifosi a fine partita: «Siamo arrivati da capolista e ripartiam / torniamo a casa da capolista». A lungo Bragaglio si intrattiene con il presidente di Milano, Livio Proli. Giorgio Armani, il patron, non era presente ieri: «Proli si è complimentato con noi per il seguito di tifosi che si sono presentati al Forum - dice orgogliosa la numero uno del Basket Brescia -: un simbolo della bontà del nostro progetto, secondo Proli. Siamo veramente felici di questi attestati». E proprio sulla presenza bresciana si sofferma la Bragaglio: «È stato un bel momento di orgoglio aver visto mezzo palasport in piedi ad incitare la Leonessa». All’improvviso riappare Matteo Bonetti: «Sono deluso, perché sono occasioni che non vanno sprecate», le prime parole del patron della Leonessa. Il sogno di espugnare Milano è svanito dalle mani: «Dobbiamo imparare ad essere più cinici: non si possono buttare via vantaggi del genere in momenti cruciali e possessi che ti cambiano la partita». Il riferimento è alla palla rubata da Pascolo a Marcus Landry: «Non possiamo permetterci quei giri a vuoto nei momenti topici della partita», ribadisce Bonetti. Il mese di dicembre si era aperto con la sua tripla di Desio che aveva regalato la vittoria con Cantù e si è chiusa con lo 0/2 dall’arco di Assago. Nessuno in casa Bonetti-Bragaglio cerca capri espiatori, ma il campionato dell’Mvp della scorsa stagione non sta convincendo fino in fondo: «Abbiamo fatto tanti sacrifici per confermarlo: ci attendiamo qualcosa di più da parte sua», tuona Bonetti. ANCHE LE CHIAMATE finali dei signori in grigio lasciano qualche dubbio: «Sì, qualche scelta è stata discutibile», sottolinea Bonetti, mentre i tifosi a fine partita esternano il proprio disappunto. Graziella Bragaglio richiama l’ambiente all’unione e predica calma: «Non dobbiamo perdere la nostra energia: ritorniamo in palestra e pensiamo al derby con Cremona ed a caricare il pala George». Perché da qui al termine del girone d’andata (mancano 3 giornate) il palasport monteclarense giocherà un ruolo fondamentale: 2 nella Bassa contro Cremona e Pistoia, una in trasferta a Torino: «La sfida contro Torino sarà difficilissima: per questo pensiamo a ricaricare le batterie e mantenere il fortino del nostro palasport: il pubblico e la sua spinta hanno un’importanza fondamentale». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pescara
18
Hellas Verona
13
Lecce
12
Spezia
12
Palermo
11
Cremonese
11
Cittadella
10
Benevento
10
Brescia
10
Salernitana
10
Perugia
8
Crotone
7
Ascoli
6
Padova
6
Carpi
5
Foggia
4
Venezia
4
Cosenza
4
Livorno
2
Ascoli - Carpi
Benevento - Livorno
Cittadella - Brescia
Cosenza - Foggia
Crotone - Padova
Lecce - Palermo
Salernitana - Perugia
Spezia - Pescara
1-3
Venezia - Hellas Verona
Cremonese - [ha Riposato]