Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 febbraio 2018

Sport

Chiudi

03.10.2017

«Ci restano solo le pacche sulle spalle»

L’allenatore Alessandro CrottiMomo Tourè cerca di superare la munita retroguardia triestina
L’allenatore Alessandro CrottiMomo Tourè cerca di superare la munita retroguardia triestina

«Se ci diciamo che dobbiamo ripartire dai minuti finali, poi alla fine i due punti se li prende Trieste e noi al massimo qualche pacca sulla spalla». Così commenta rammaricato Alessandro Crotti a fine gara, conservando comunque la giusta lucidità per analizzare.

«Abbiamo concesso troppo -prosegue Crotti- soprattutto perché i nostri avversari vanno a nozze con situazioni di questo tipo. Sono una squadra cinica, pronta e soprattutto rodata. È molto difficile metterli in difficoltà, però noi non possiamo essere così passivi nella parte centrale della partita. Ripartiamo dai primi 25’, non dalla fine, perché non si può andare a -20. Dobbiamo affinare e migliorare l'impianto di gioco».

DALLE FILA di Trieste non mancano gli elogi per lo sforzo compiuto da Orzinuovi nei confronti di una delle favorite a giocarsi la promozione in A. «Sapevamo che con Orzinuovi poteva andare sul filo -spiega coach Dalmasson- perché si presenta come una squadra sicuramente dura a morire. Abbiamo giocato una buona pallacanestro per 30’, poi nel finale abbiamo rischiato di farci cogliere di sorpresa. La dimostrazione che quest'anno nessuno ci farà sconti e che questa A2 aumenta sempre di livello».

Le parole del coach triestino sono impeccabili, ma suonano come le pacche sulle spalle a cui accennava Crotti, e delle quali Orzinuovi farebbe volentieri a meno. La vittoria sarebbe stata un'impresa storica. «Spiace per come è andata - parla il capitano dell'Agribertocchi Walcor Orzinuovi Rudi Valenti- e spiace soprattutto per il finale. Questa sconfitta ci deve servire da lezione, perché se avessimo cominciato come negli ultimi minuti avremmo potuto farcela. Invece siamo stati troppo altalenanti durante i 40’. Non possiamo concedere tutto questo. Dobbiamo difendere sempre allo stremo. Il dispiacere è grande».

Lo spettacolo non appaga abbastanza le milleseicento persone accorse al San Filippo per incitare i propri beniamini. I 40 chilometri che separano Orzinuovi dalla sua nuova casa non sono stati un problema per la curva Kanker e tutti gli affezionati dell'Orzibasket.

«Sono molto contento del pubblico - prosegue Valenti - perché non perde mai l'occasione di incitare la squadra e dimostrare il proprio calore. La tifoseria è sempre il nostro sesto uomo».

Manuel Caldarese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
49
Frosinone
49
Palermo
43
Cittadella
41
Bari
41
Venezia
40
Spezia
39
Parma
38
Cremonese
37
Carpi
36
Pescara
35
Perugia
34
Foggia
34
Novara
31
Salernitana
31
Brescia
30
Avellino
30
Entella
28
Cesena
28
Pro Vercelli
26
Ascoli
23
Ternana
22
Ascoli - Cesena
Avellino - Novara
Carpi - Entella
Cittadella - Empoli
Foggia - Brescia
Frosinone - Perugia
Parma - Venezia
1-1
Pescara - Cremonese
Pro Vercelli - Palermo
Spezia - Salernitana
3-0
Ternana - Bari