Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
10 dicembre 2018

Sport

Chiudi

05.11.2017

Crotti: «No, non sono soddisfatto»

Tutta la delusione di Momo Tourè: ko amarissimo FOTO GIOVANNI ZANOTTICoach Alessandro Crotti
Tutta la delusione di Momo Tourè: ko amarissimo FOTO GIOVANNI ZANOTTICoach Alessandro Crotti

È difficile avere letture tecniche a caldo da parte dei protagonisti di questa partita, che lascerà con l’amaro in bocca per molti giorni. «La prestazione non mi ha soddisfatto - si sfoga Alessandro Crotti, allenatore dell’Orzinuovi - perché non abbiamo avuto la forza mentale di prenderci una partita che era alla nostra portata. Quando si perde una gara come questa, non si può essere soddisfatti. L’abbiamo guidata a lungo, ma ceduto su dettagli che alla fine fanno le fortune e le sfortune delle squadre. L’ultima azione non merita neanche di essere commentata. È superfluo perché è semplicemente l’azione che ha regalato i due punti a Imola».

La scarica di nervosismo è totalmente giustificata, visto il gioco espresso da Orzinuovi nei 40 minuti: «Buoni i primi tre quarti - continua Crotti -, durante i quali abbiamo tenuto bene, siamo stati precisi e fatto le nostre cose al meglio. Poi abbiamo fatto acqua concedendo troppi uni contro uno a Bell, dopo una settimana che ci eravamo detti di non regalargli azioni così: sono la sua specialità».

SE È VERO che i mea culpa dimostrano un’alta intelligenza sportiva, è anche vero che qualche chiamata arbitrale ha lasciato a desiderare: «Non commento il fischio a Olasewere sul 70-76: è scandaloso. Anche l’ultimo tiro voglio rivederlo. Secondo me c’era un po’ di contatto. Però stiamo zitti, siamo neopromossi e va be’...».

Una reticenza finale che forse dice più di mille parole. Il rammarico è enorme, soprattutto perché 2 punti persi contro una squadra che gioca per gli stessi obiettivi pesano il doppio. E quando si sommano le sconfitte in casa, normale che il clima peggiori.

Ma è proprio in queste situazioni che deve uscire la squadra. È di questo avviso Mario Ghersetti, che non si abbatte; «Peccato per il finale, però non ci lamentiamo. Abbassiamo la testa e continuiamo a lavorare, il campionato è lungo e possiamo farcela. Dobbiamo essere forti e combattivi pure in queste fasi».

Manuel Caldarese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
29
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
24
Hellas Verona
22
Brescia
21
Benevento
21
Perugia
21
Spezia
20
Salernitana
20
Cremonese
19
Ascoli
19
Venezia
19
Cosenza
14
Crotone
12
Padova
11
Carpi
10
Foggia
9
Livorno
9
Benevento - Hellas Verona
0-1
Cremonese - Cittadella
0-0
Lecce - Perugia
0-0
Livorno - Foggia
3-1
Padova - Palermo
1-3
Pescara - Carpi
2-0
Salernitana - Brescia
Spezia - Cosenza
4-0
Venezia - Ascoli
1-0
Crotone - [ha Riposato]