21 febbraio 2019

Sport

Chiudi

13.01.2019

Diana ha trovato la chiave «Si vince con il sacrificio»

Andrea Diana può esultare insieme a Brian Sacchetti
Andrea Diana può esultare insieme a Brian Sacchetti

Brescia torna al successo e lo fa con tantissimo merito, giocando una partita entusiasmante. Questa volta in sala stampa il sorriso è stampato sul volto di coach Andrea Diana, che può tornare a gioire a ad esultare. Dopo i complimenti di un De Raffaele velatamente polemico per quanto non fischiato a favore della Reyer, è il turno di un soddisfattissimo Diana: «I ragazzi hanno fatto un lavoro straordinario, e sarebbe riduttivo parlare di impresa». HA RAGIONE a dipingere così la vittoria in volata dei suoi ragazzi, coach Diana: «Abbiamo concesso 28 punti nella ripresa ai nostri avversari che nel primo tempo ne avevano segnati 42 ed erano in ritmo». Elogio del team: «I ragazzi sono stati grandi grandi grandi. Abbiamo chiuso benissimo l’area, che era l’obiettivo di serata, il piano che avevamo messo in cantiere per la partita». E che ha veramente ben funzionato: «Quella contro Venezia è una vittoria figlia del sacrificio: l’ho detto, ai ragazzi negli spogliatoi, che il sacrificio ti da qualsiasi risultato e giocando così puoi battere chiunque». In difesa soprattutto certi valori sono fondamentali: «È quello che abbiamo chiesto ed è stata la chiave di questa partita - conferma Diana, contento della risposta dei suoi giocatori -. Quando tiri con 2/16 da 3 e con 14/28 ai liberi, è il sacrificio che enfatizza il lavoro dei tuoi. Il lavoro paga e si è visto». E quando si parla di sacrificio, l’emblema è il capitano: «Moss che gioca 32’ da play è stato il nostro simbolo, ma tutti avevano in testa la squadra. Laquintana è un altro esempio: ha fatto tutta la settimana a letto con l’influenza, è entrato e si è sbattuto. Zerini è un altro dei giocatori di cui mi piace sottolineare la prestazione: ha fatto una grandissima difesa e per questo l’ho tenuto in campo per tutti gli ultimi 10’». Brescia ha trovato una chiave importante: «Lo spirito è stato quello giusto. Mi dà felicità, che poi è l’obiettivo di un allenatore. Adesso dobbiamo continuare a lavorare giorno dopo giorno con tutto questo in testa». Se svolta c’è stata, è dovuto anche ai ritmi con cui Brescia riesce ad allenarsi, dopo l’eliminazione dall’Eurocup: «Dopo Sassari abbiamo cominciato a lavorare in maniera approfondita: con 5 giorni pieni di allenamento lavori sulle piccole cose, che prima non potevi curare. Adesso abbiamo la possibilità di lavorare sui dettagli, tatticamente e tecnicamente». UNA VITTORIA, quella di ieri sera, figlia di… una sconfitta: «I miglioramenti li avevo visti contro Bologna: ho visto che l’obiettivo di uscire tutti assieme da questo momento era lì in campo. Ma questa è una squadra in grande emergenza. Non pensiamo che sia la normalità: nessuno pensi che si è giocato e vinto in normalità». Vittoria con elogio di difesa e pubblico: «I nostri tifosi sono stati eccezionali, li ringrazio. Sembrava fossero molti di più. Abbiamo sentito veramente tanto il loro calore, sembrava di essere tornati al palaGeorge». Brescia ha fatto saltare il banco del casinò di Venezia: «Con il pronostico a sfavore c’era bisogno di prendere fiducia da inizio gara. Se siamo subito pronti ed entriamo in partita possiamo gestire meglio il tutto. È una questione d’approccio: quando hai quello corretto, puoi veramente giocare al meglio». La società ha detto che non tornerà sul mercato e la cosa preoccupa Diana: «Siamo in completa emergenza. Se la società non tornerà sul mercato, dovremo tenerne conto: io parlo di dato oggettivo. Moss ha giocato 32’ da playmaker: e questa non è normalità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
43
Palermo
42
Benevento
39
Lecce
38
Pescara
38
Hellas Verona
36
Spezia
34
Perugia
32
Salernitana
31
Cittadella
30
Cremonese
27
Cosenza
27
Venezia
26
Ascoli
25
Foggia
21
Livorno
20
Crotone
19
Padova
18
Carpi
18
Ascoli - Salernitana
2-4
Benevento - Cittadella
1-0
Carpi - Perugia
0-1
Cosenza - Cremonese
2-0
Crotone - Pescara
0-2
Lecce - Livorno
3-2
Padova - Foggia
1-1
Palermo - Brescia
1-1
Spezia - Hellas Verona
1-2
Venezia - [ha Riposato]