Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 gennaio 2018

Sport

Chiudi

30.12.2017

«Diventare una grande squadra? Noi ci crediamo»

Luca Vitali: il play-maker della Germani ha 31 anni  ed è al secondo anno a Brescia
Luca Vitali: il play-maker della Germani ha 31 anni ed è al secondo anno a Brescia

Protagonista di questa squadra lo è da tempo, ed è difficile pensare che non lo sarà anche nella prima gara del 2018, quella che porterà al Palageorge la Vanoli Cremona (martedì 2 gennaio alle 19), con la cui maglia ha disputato 3 stagioni: stiamo parlando di Luca Vitali, playmaker della Germani Brescia e della nazionale, pronto ancora una volta a dispensare saggezza e assist. La grande esperienza del cervello della Leonessa la si evince anche dal fatto che quella con Cremona sarà la sua terza gara da ex consecutiva dopo quelle con Venezia e Milano. Sotto il torrazzo Vitali ha passato più tempo che da qualsiasi altra parte (esclusa Montegranaro) della sua carriera: sente un po’ di più questa partita? «Direi di no: è una partita al pari delle altre. Sicuramente sono legato da bei ricordi a Cremona, dove ho passato tre stagioni molto felici». E con Aldo Vanoli (presidente della formazione biancazzurra che ad aprile scrisse una lettera aperta di critica nei confronti di Luca e Marco Cusin), vi siete più sentiti? «Ci siamo chiariti telefonicamente: con il rapporto che c’era mi sembrava doveroso». Ripescata al posto di Caserta, Cremona sta giocando un campionato importante ed è in lizza per la F8: se lo aspettava Vitali? «La squadra è allenata dal commissario tecnico della nazionale, e già di per se questo è un segnale di un certo tipo. Ero sicuro che avrebbe fatto un campionato tranquillo ed è a ridosso delle prime 8. Se la può giocare magari con tutti, magari ambire con un pizzico di fortuna a risultati importanti». Cosa ci si deve attendere al Palageorge? «Di vedere in campo una squadra insidiosa, dotata di tanto atletismo. Un occhio di riguardo andrà dato a Darius Johnson Odom ed ai Diener, anche se ho visto che Drake non ha giocato l’ultima partita: verranno a Montichiari per fare molto bene». Dopo la sconfitta con Sassari, Brescia aveva reagito alla grande. Ci si può attendere lo stesso tipo di reazione anche martedì? «Faremo la nostra partita. Ma se si potesse tornare al Forum per un istante e sottolineare alcuni aspetti...». Prego. «Innanzitutto c’è la grande soddisfazione di aver portato così tanta gente a Milano. Non va dimenticato che Milano veniva da tre partite in una settimana: anche in caso di vittoria, andava pesata per il suo valore». Ma a voi cosa ha lasciato? «Tanto orgoglio e la consapevolezza di aver lottato alla pari con una squadra che è costruita per distruggere il campionato. E’ il segnale più bello che possiamo raccogliere della nostra stagione». Il tecnico dell’Armani Simone Pianigiani ha detto di aver chiesto ai suoi di pensare alla sfida di Brescia come a una partita di Eurolega... «Un ulteriore attestato di stima: il rispetto che ci stiamo conquistando è frutto del nostro lavoro. Che deve continuare a crescere un passo alla volta, lavorando a 360° senza pensare a fare voli pindarici. Ricordiamoci come siamo arrivati a questo punto e da dove siamo partiti». Ma qual è il segreto di questa squadra? «Che stiamo diventando una grande squadra. Un esempio? Non abbiamo giocatori da 20 punti di media/partita: quelli non li trovi in un top team. Nel nostro sistema si valorizzano i compagni di squadra. E questo non è quantificabile nel numero di tiri, o nei punti sul tabellino. Cerchiamo tutti di fare la cosa giusta al momento giusto: questa è la nostra arma in più».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
39
Frosinone
37
Empoli
34
Bari
34
Parma
33
Cremonese
32
Cittadella
32
Spezia
30
Venezia
29
Carpi
29
Pescara
28
Salernitana
26
Avellino
25
Perugia
24
Novara
24
Entella
24
Brescia
23
Cesena
23
Foggia
22
Ternana
21
Ascoli
20
Pro Vercelli
18
Avellino - Ternana
2-1
Brescia - Ascoli
0-1
Carpi - Bari
0-0
Cremonese - Cesena
1-0
Foggia - Frosinone
1-2
Palermo - Salernitana
3-0
Parma - Spezia
0-0
Perugia - Empoli
2-4
Pescara - Venezia
1-0
Pro Vercelli - Cittadella
1-2
Entella - Novara
2-1