Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 aprile 2018

Sport

Chiudi

24.12.2017

Emozione Germani A Milano da regina per provare a volare

Alberto Banzola E venne finalmente la trasferta di Milano: la Germani Brescia giocherà a Santo Stefano (contesa alle 12, diretta su Eurosport 2) la partita più attesa, quella con l’Olimpia Milano di coach Simone Pianigiani, distanziata di quattro punti in classifica. Prima contro seconda: dopo l’entusiasmante vittoria contro Venezia di domenica scorsa, Brescia ritrova sul suo cammino nuovamente un’inseguitrice, e dopo i campioni di Italia della Reyer Venezia è il turno della squadra più titolata, quella che da sempre rappresenta uno spauracchio per chi l’affronta. Soprattutto a domicilio. «L’OLIMPIA MILANO, il forum di Assago, 1200 tifosi al seguito - introduce il tema un emozionato Andrea Diana, allenatore della Germani capolista -: sono gli ingredienti giusti per giocare una partita di quelle che in carriera fanno curriculum. Affronteremo una squadra con un roster molto molto ampio, al punto tale che alla vigilia non sappiamo chi effettivamente verrà convocato e chi no». Diana centra subito quello che è il punto di forza degli avversari: «Avere undici giocatori in rotazione permette a Milano di mantenere un’intensità di gioco molto alta nei quaranta minuti di gioco e soprattutto di avere una difesa forte ed aggressiva. Non per niente sono la terza difesa del campionato: quindi sarà una partita in cui si alzeranno i numeri dei contatti oltre alla durezza di ogni singola azione». La concentrazione dei biancazzurri è però il punto di forza della Leonessa capolista, che si presenta ad Assago con due vittorie di distacco rispetto ai cugini biancorossi; e l’allenatore livornese racconta in maniera essenziale cosa dovranno fare i suoi ragazzi: «Brescia dovrà essere più brava che mai a condividere i possessi: nella gestione degli attacchi e nella circolazione della palla dovremo dimostrare di avere una marcia in più. Non dovremo forzare le situazioni ma arrivare con la dovuta pazienza a trovare un tiro il meno contestato possibile». Brescia già qualificata per Firenze (F8 di Coppa Italia), Milano quasi: «Per noi è un risultato bellissimo: è il secondo anno consecutivo che approdiamo alle finali in serie A, quarto se consideriamo anche quelle di A2. E’ una manifestazione a cui tutte le squadre aspirano a partecipare: noi ci siamo e ci siamo in largo anticipo. Presto per pensarci: mancano con Milano quattro giornate alla fine del girone d’andata. Vediamo di finire al meglio, cercando di mantenere la prima posizione che ci siamo guadagnati meritatamente fino ad oggi». SOTTO L’ALBERO Brescia spera di scartare un regalo speciale. La vittoria? Non proprio, ma se il regalo fosse quello che coach Diana si augura, la vittoria ne sarebbe una conseguenza spontanea. «Vogliamo finire una partita senza rimpianti. Non viviamo questa situazione di capolista con un mare di tifosi al seguito con pressione, ma come una grande opportunità. E vogliamo farlo fino alla fine: è molto alto il livello di competizione. Faremo di tutto, ben conoscendo la caratura dei nostri avversari». Squadra al completo con il rientro di Traini e la prima trasferta per Benjamin Ortner: «Siamo una squadra a cui piace giocare insieme ed a cui piace difendere; lo ha notato anche Sergio Scariolo e lo ha sottolineato subito alla fine dell’allenamento che ha visto pochi giorni fa. Sono le basi di una grande squadra secondo me - conclude Diana -: una squadra che può crescere ancora». 12 partite con altrettante sconfitte nella storia del basket bresciano di fronte all’Olimpia Milano: forse per Brescia ed Andrea Diana è venuto il momento di riscrivere la storia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
76
Palermo
63
Parma
63
Frosinone
62
Perugia
57
Venezia
57
Bari
57
Cittadella
55
Foggia
51
Carpi
49
Spezia
47
Brescia
46
Salernitana
44
Cremonese
43
Pescara
42
Novara
40
Avellino
40
Entella
40
Cesena
39
Ascoli
39
Ternana
37
Pro Vercelli
34
Brescia - Cesena
0-0
Cremonese - Ascoli
1-2
Entella - Pro Vercelli
3-2
Foggia - Bari
1-1
Frosinone - Empoli
2-4
Novara - Venezia
1-3
Palermo - Avellino
3-0
Parma - Carpi
2-1
Perugia - Ternana
2-3
Pescara - Spezia
3-2
Salernitana - Cittadella
1-3