Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
22 ottobre 2017

Sport

Chiudi

01.10.2017

Germani, ora si fa sul serio
Una partenza da non fallire

La Germani si mette in cammino: e Andrea Diana vuole indicare la strada alla sua squadra
La Germani si mette in cammino: e Andrea Diana vuole indicare la strada alla sua squadra

Fuoco alle polveri: la Germani Brescia ritorna in campo per cogliere i primi due punti della stagione. Oggi pomeriggio (contesa alle 18,15) sarà di nuovo l’Adriatic Arena di Pesaro a tenere a battesimo la formazione di coach Andrea Diana: 12 mesi dopo l’amaro esordio della prima Leonessa di serie A, Landry e soci ritornano sul luogo del delitto, con il fiero proposito di non fare più la vittima. Anche se quella odierna non sarà una partita facilissima: le prime di campionato sono sempre piccoli-grandi rebus, visto che le squadre sono tutte cantieri aperti ed in campo difficilmente si riuscirà a vedere un’idea definita e definitiva di gioco.

«OGGI SI COMINCIA a giocare per i 2 punti: cambia tutto rispetto al preseason - dice il tecnico biancazzurro Andrea Diana -. La squadra è più preparata di un anno fa, e dobbiamo essere duri ed umili: Pesaro ha grande aggressività, è una squadra molto giovane e che corre. Durezza e decisione da parte nostra saranno necessarie». Prima di campionato, meccanismi da oliare bene ed un rischio, micidiale a ben pensarci, da evitare il più possibile: «Un’attenzione particolare l’ho chiesta ai miei ragazzi: saranno decisive le palle perse in attacco. Ho chiesto molta attenzione a questo particolare». Bloccare le velleità di gioco in difesa-contropiede: l’arma in più di Pesaro in questo momento sembra essere questa: «Guardando le partite di preseason ho visto una formazione tonica: Moore è imprevedibile e molto veloce, un giocatore completo. Omogbo è un atleta ed anche lui non ha dei movimenti fissi. Noi però dobbiamo pensare a quello che dobbiamo esprimere: dobbiamo aver voglia di far bene e giocare con la stessa continuità nell’arco dei 40 minuti».

UN ANNO DOPO, un’altra stagione di serie A, la seconda, che è anche la quarta da head coach per Andrea Diana in un’avventura cominciata a Brescia sei anni fa: «E’ una soddisfazione per me poter ricominciare il percorso dello scorso anno. E sono orgoglioso di essere l’allenatore di Brescia: una squadra e una città che mi hanno dato tanto. Il mio lavoro è quello di creare un gruppo equilibrato: ognuno dei nostri ragazzi deve sentirsi coinvolto». E senza Moss si dovrà stringere ancora di più: «Siamo riusciti a non risentire troppo della sua assenza e dovremo essere bravi a difendere anche senza la sua carica agonistica». Le parole dell’head coach della Leonessa fanno eco a quelle della dirigenza del basket Brescia Leonessa, pronta a tornare a Pesaro per il secondo anno di serie A; senza eccessive pressioni, ma con il desiderio di cogliere risultati ancora più importanti del primo. «Abbiamo aspettative elevatissime... - sorride Graziella Bragaglio -. A dir la verità affrontiamo questa seconda annata in serie A con molto ottimismo, tanta carica e la giusta serenità». Atteggiamento molto “zen” quello della numero uno di via Bazoli: «Con una buona organizzazione, tutto è più automatico e facile da ottenere». Adesso però deve parlare il campo: si torna da Ario Costa a Pesaro, 12 mesi dopo: «L’infortunio di Moss un po’ ci penalizza, ma non siamo certo disperati. Rispetto a un anno fa siamo più preparati: certo Ario Costa al telefono ci ha detto che vuole vincere; noi però non vogliamo assolutamente perdere. Sarà un bell’esordio per entrambi».

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
17
Venezia
17
Cremonese
16
Bari
16
Pescara
16
Frosinone
16
Novara
16
Palermo
15
Carpi
15
Parma
14
Salernitana
13
Perugia
13
Cittadella
13
Avellino
13
Spezia
13
Entella
12
Ternana
11
Foggia
11
Pro Vercelli
10
Ascoli
10
Brescia
10
Cesena
8
Bari - Cittadella
4-2
Cesena - Foggia
3-3
Cremonese - Brescia
2-0
Palermo - Novara
0-2
Parma - Entella
3-1
Pescara - Avellino
2-1
Pro Vercelli - Carpi
0-0
Salernitana - Frosinone
1-1
Spezia - Perugia
4-2
Ternana - Ascoli
1-1
Venezia - Empoli
1-0