Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Sport

Chiudi

01.10.2017

Germani, ora si fa sul serio
Una partenza da non fallire

La Germani si mette in cammino: e Andrea Diana vuole indicare la strada alla sua squadra
La Germani si mette in cammino: e Andrea Diana vuole indicare la strada alla sua squadra

Fuoco alle polveri: la Germani Brescia ritorna in campo per cogliere i primi due punti della stagione. Oggi pomeriggio (contesa alle 18,15) sarà di nuovo l’Adriatic Arena di Pesaro a tenere a battesimo la formazione di coach Andrea Diana: 12 mesi dopo l’amaro esordio della prima Leonessa di serie A, Landry e soci ritornano sul luogo del delitto, con il fiero proposito di non fare più la vittima. Anche se quella odierna non sarà una partita facilissima: le prime di campionato sono sempre piccoli-grandi rebus, visto che le squadre sono tutte cantieri aperti ed in campo difficilmente si riuscirà a vedere un’idea definita e definitiva di gioco.

«OGGI SI COMINCIA a giocare per i 2 punti: cambia tutto rispetto al preseason - dice il tecnico biancazzurro Andrea Diana -. La squadra è più preparata di un anno fa, e dobbiamo essere duri ed umili: Pesaro ha grande aggressività, è una squadra molto giovane e che corre. Durezza e decisione da parte nostra saranno necessarie». Prima di campionato, meccanismi da oliare bene ed un rischio, micidiale a ben pensarci, da evitare il più possibile: «Un’attenzione particolare l’ho chiesta ai miei ragazzi: saranno decisive le palle perse in attacco. Ho chiesto molta attenzione a questo particolare». Bloccare le velleità di gioco in difesa-contropiede: l’arma in più di Pesaro in questo momento sembra essere questa: «Guardando le partite di preseason ho visto una formazione tonica: Moore è imprevedibile e molto veloce, un giocatore completo. Omogbo è un atleta ed anche lui non ha dei movimenti fissi. Noi però dobbiamo pensare a quello che dobbiamo esprimere: dobbiamo aver voglia di far bene e giocare con la stessa continuità nell’arco dei 40 minuti».

UN ANNO DOPO, un’altra stagione di serie A, la seconda, che è anche la quarta da head coach per Andrea Diana in un’avventura cominciata a Brescia sei anni fa: «E’ una soddisfazione per me poter ricominciare il percorso dello scorso anno. E sono orgoglioso di essere l’allenatore di Brescia: una squadra e una città che mi hanno dato tanto. Il mio lavoro è quello di creare un gruppo equilibrato: ognuno dei nostri ragazzi deve sentirsi coinvolto». E senza Moss si dovrà stringere ancora di più: «Siamo riusciti a non risentire troppo della sua assenza e dovremo essere bravi a difendere anche senza la sua carica agonistica». Le parole dell’head coach della Leonessa fanno eco a quelle della dirigenza del basket Brescia Leonessa, pronta a tornare a Pesaro per il secondo anno di serie A; senza eccessive pressioni, ma con il desiderio di cogliere risultati ancora più importanti del primo. «Abbiamo aspettative elevatissime... - sorride Graziella Bragaglio -. A dir la verità affrontiamo questa seconda annata in serie A con molto ottimismo, tanta carica e la giusta serenità». Atteggiamento molto “zen” quello della numero uno di via Bazoli: «Con una buona organizzazione, tutto è più automatico e facile da ottenere». Adesso però deve parlare il campo: si torna da Ario Costa a Pesaro, 12 mesi dopo: «L’infortunio di Moss un po’ ci penalizza, ma non siamo certo disperati. Rispetto a un anno fa siamo più preparati: certo Ario Costa al telefono ci ha detto che vuole vincere; noi però non vogliamo assolutamente perdere. Sarà un bell’esordio per entrambi».

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cittadella
9
Hellas Verona
7
Crotone
6
Salernitana
5
Cremonese
5
Palermo
5
Pescara
5
Perugia
4
Benevento
4
Ascoli
4
Padova
4
Venezia
3
Spezia
3
Lecce
2
Brescia
2
Cosenza
1
Livorno
0
Carpi
0
Foggia
-5
Ascoli - Lecce
1-0
Brescia - Pescara
1-1
Cittadella - Cosenza
2-0
Cremonese - Spezia
2-0
Foggia - Palermo
1-2
Hellas Verona - Carpi
4-1
Livorno - Crotone
0-1
Salernitana - Padova
3-0
Venezia - Benevento
2-3
Perugia - [ha Riposato]