22 marzo 2019

Sport

Chiudi

14.03.2019

«Germani, per
i play-off nulla è
ancora perduto»

Il tecnico Andrea Diana, 44 anni
Il tecnico Andrea Diana, 44 anni

Nella Germani ondivaga delle ultime uscite, c’è un giocatore che è diventato protagonista in positivo e che per squadra e pubblico è un punto di riferimento: Andrea Zerini da Firenze, lungo bidimensionale che in maglia Leonessa funge da centro, partita dopo partita ha dimostrato di meritare per impegno e dedizione l’applauso e l’amore dei tifosi biancazzurri. Classe 1988, «Zero domenica disputerà una partita particolare, da ex, contro Brindisi. Una piazza nella quale il lungo toscano ha giocato 5 stagioni, partendo da esordiente in A2 e arrivando in serie A.

IN PUGLIA ha indossato i galloni di capitano, ha esordito in Europa e trovato la prima convocazione in nazionale. «Un bel trampolino di lancio: una bellissima esperienza, un mix di emozioni considerando anche le tante prime volte della mia carriera». Eurochallenge prima, ed Eurocup poi: mica male per chi veniva reputato uno specialista delle minors. «È la maglia a cui sono più legato. Quando è arrivata la richiesta di Brindisi ho capito che era arrivata la mia occasione: “la colgo”, mi sono detto, sapendo che era una scommessa». Vinta, e pure discretamente «Ci volevo provare. Se andava bene, avevo fatto benissimo: se andava male…Beh pazienza, potevo tornare indietro. Avevo 21 anni: era il momento giusto. Lavorando nelle retrovie, acquisendo esperienza giorno dopo giorno mi sono costruito il mio ruolo». Avellino, la lotta per il vertice ed una finale europea amara, poi prima dell’arrivo a Brescia, dove con 9 giornate da disputare non è ancora tempo di bilanci. Si può però dire che le aspettative erano diverse. «Il fatto di non essere tra le prime otto non è positivo. L’obiettivo è quello: sappiamo che è difficile, ma non gettiamo la spugna». Zerini racconta anche la delusione più grande: «Non essere stati tra le prime 8 per la qualificazione alle finali di coppa Italia. L’esperienza in Europa è stata positiva: non abbiamo giocato il match-point casalingo con Ulm, ma l’esperienza europea ha formato il gruppo». Nel dopogara di domenica si è fatto riferimento alla mancanza di continuità nell’arco dei 40’ da parte della squadra. Lecito domandarsi se sia solo questo il problema di Brescia. «È un problema: eravamo avanti all’intervallo e nel “solito” terzo quarto siamo evaporati. Non credo ci siano difficoltà sui singoli: lavoriamo sui dettagli e la qualità del roster può aiutarci a puntare in alto».

IL PROBLEMA al gomito rimediato a Pesaro sembra essere un ricordo: «Va meglio, c’è qualche dolorino, ma sopportabile. Ci siamo allenati tutti: la scorsa settimana era stata dura sotto questo punto di vista». Dalla panchina, dove complice l’addio di Mika e un rendimento importante, Zerini si alza sempre più spesso: lui, come tutti gli altri diventa un giocatore chiave di questo finale di stagione: «È dentro-fuori costante. Non dobbiamo porci obiettivi a lungo termine: sappiamo che ci attendono partite difficili e che il calendario non è semplice. Le possibilità però le abbiamo: sta a noi sfruttarle».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
50
Palermo
49
Hellas Verona
46
Lecce
45
Pescara
45
Benevento
43
Perugia
41
Cittadella
40
Spezia
40
Salernitana
34
Cosenza
34
Ascoli
32
Cremonese
31
Livorno
30
Venezia
28
Foggia
27
Crotone
27
Padova
23
Carpi
22
Benevento - Spezia
2-3
Crotone - Lecce
2-2
Foggia - Cittadella
1-1
Hellas Verona - Ascoli
1-1
Livorno - Salernitana
1-0
Padova - Perugia
0-1
Palermo - Carpi
4-1
Pescara - Cosenza
1-1
Venezia - Cremonese
1-1
Brescia - [ha Riposato]