Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 dicembre 2018

Sport

Chiudi

05.03.2018

Germani, prova di maturità per ritornare a sorridere

Andrea Diana, 43 anni, allenatore della Germani FOTOLIVEDavid Moss, 34 anni, capitano della Germani: contro Brindisi raggiunge le 75 presenze con il Brescia
Andrea Diana, 43 anni, allenatore della Germani FOTOLIVEDavid Moss, 34 anni, capitano della Germani: contro Brindisi raggiunge le 75 presenze con il Brescia

Prova di maturità: il ritorno in campo della Germani Brescia non può che definirsi così. Questa sera al PalaGeorge (contesa alle 20,45) la squadra di Andrea Diana è chiamata a dimostrare di aver lasciato alle spalle quanto successo in campionato a febbraio e che la finale di coppa Italia persa contro Torino non ha lasciato strascichi a livello mentale a una squadra che deve ritrovare la vittoria ed il sorriso dei giorni belli. La sfida odierna, gara numero 20 di questa stagione, delinea una parte fondamentale dell’annata che Brescia ha dominato, tenendo staccate le avversarie, per lunghissimi tratti: la partita contro Brindisi diventa una sorta di spartiacque tra la prima fase, quella che ha dato a Brescia la certezza della salvezza (mai in discussione), e la seconda, quella in cui la Leonessa deve riuscire a restare il più in alto possibile per entrare ai play-off in una posizione importante, per restare attaccata agli spareggi-scudetto il più a lungo possibile. LO SA BENISSIMO coach Andrea Diana, che però è molto tranquillo: l’allenatore livornese ha ritrovato i suoi ragazzi a inizio della settimana e giovedì ha avuto a disposizione anche i nazionali: «Ho viste le facce giuste tra i miei ragazzi - assicura il coach della formazione biancazzurra -. Le vedo dal 20 agosto dello scorso anno, però. Siamo in una fase importante della nostra stagione, in cui dobbiamo alzare il valore del nostro gioco per dimostrare che possiamo meritarci un piazzamento importante, come il quarto posto che occupiamo adesso in classifica e che sarebbe importante mantenere fino alla fine». Memore della stagione scorsa, quando il rendimento di Brescia calò alla distanza dopo la F8 di coppa Italia, Diana cerca di trovare spunto dal recente passato per spingere i suoi a fare meglio dell’ultima stagione: “L’esito della finale con Torino è un fuoco che arde: è quella carica che ci deve proiettare alle sfide che ci separano dalla fine della stagione, a partire da questa sera». E Diana ha chiesto qualcosa di particolare alla sua squadra: «Di giocare con grande determinazione e di avere tutti voglia di continuare il nostro lavoro». MA SAREBBE proprio un peccato se Brescia buttasse via quanto di buono fatto fino ad ora: considerando anche tutti gli exploit compiuti dalla Germani, come la vittoria ottenuta in terra pugliese (69-78) nella sfida del girone di andata: «Facciamo attenzione: rispetto all’andata Brindisi è tutta un’altra squadra: cambiato il coach (a metà dicembre Frank Vitucci ha preso il posto dell’ex biancazzurro Sandro Dell’Agnello; ndr), ha riportato Nic Moore in cabina di regia e che lo scorso anno aveva fatto un campionato super in Puglia». Il pericolo avversario viene anche dal pitturato, come spiega Diana: «Se non bastasse quanto già detto, ricordiamoci che Brindisi in corsa ha cambiato anche i giocatori interni, pescando Smith e Lydeka (ex Sassari) ed aggiungendo al reparto negli ultimi giorni Antonio Iannuzzi, che ha 3 vittorie consecutive contro di noi». Due con Capo D’Orlando e una con Torino. Diana però conosce profondamente il valore dei suoi ragazzi: e sa benissimo dove andare per ottenere da loro il massimo: «Veniamo da una settimana di allenamenti intensi - premette l’allenatore della Germani Basket Brescia -: una ripresa che ci porterà a giocare con fame e volontà. Abbiamo un obiettivo: ed è quello per cui giochiamo». E che adesso la squadra deve mettere in atto: perché da qui a maggio si dovrà sbagliare il meno possibile. A partire da questa sera contro Brindisi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
30
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
25
Brescia
24
Hellas Verona
22
Perugia
22
Benevento
21
Spezia
21
Ascoli
20
Salernitana
20
Venezia
19
Cremonese
19
Cosenza
14
Foggia
12
Crotone
12
Padova
11
Livorno
10
Carpi
10
Ascoli - Cittadella
1-1
Brescia - Lecce
Carpi - Salernitana
Cosenza - Benevento
Crotone - Venezia
Foggia - Cremonese
3-1
Hellas Verona - Pescara
Palermo - Livorno
1-1
Perugia - Spezia
1-1
Padova - [ha Riposato]