Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2017

Sport

Chiudi

07.10.2017

La Germani ritrova Moss: «Adesso viene il bello»

David Moss, 34 anni, capitano della Germani Brescia: domani contro Avellino il debutto stagionale
David Moss, 34 anni, capitano della Germani Brescia: domani contro Avellino il debutto stagionale

«All eyez on me»: il titolo del film biografico sul rapper Tupac Shakur calza a pennello su capitan David Moss, al rientro domani con la Germani Brescia, impegnata nell’esordio casalingo in campionato contro Avellino (contesa alle 17).

Tutti gli sguardi rivolti a lui, al ragazzone di Chicago, Illinois, che per il secondo anno di fila porta i gradi del capitano: il giocatore più riconosciuto, amato dal pubblico bresciano di qualsiasi età e anche il più odiato dal pubblico avverso.

Ci siamo anche se Moss, fermo da quando è rientrato in Italia per unirsi al gruppo, di autonomia ne ha veramente poca: «Diciamo che la mia stagione non comincia propriamente contro Avellino - sottolinea l’esterno della formazione di Andrea Diana -. Non potrò dare un grandissimo contributo, ma la mia presenza è importante: lo è per la squadra, lo è per me».

FINALMENTE Moss torna a vivere le partite in prima persona e non da spettatore: «Sono felice di esserci, di poter prendere parte alla routine della squadra, di poter fare riscaldamento e vivere finalmente con il resto dello spogliatoio gli attimi pre e post partita, non solo dovendo guardare da bordo campo quello che succede».

E come si sente adesso? «Bene, decisamente meglio rispetto a pochi giorni fa - assicura Moss -: ci vorrà ancora un po’ di tempo e di pazienza, ma sto tornando ad essere il giocatore che conoscete».

Importante per Moss, ancora di più per la squadra: seppur limitato, arriva un aiuto che potrebbe essere decisivo e che sicuramente a livello mentale servirà ai ragazzi di Diana: «Già durante gli allenamenti con la squadra di questi giorni si notava la differenza, sembrava ci fosse una maggiore coesione. Una diversa intensità, una voglia anche differente: questo può permetterci di giocare in maniera diversa».

E servirà, perché Avellino sarà veramente tosta da battere, oltre che diversamente costruita: «È una squadra profonda, costruita per competere e cercare lo scudetto: ha tanto talento e non sarà per nulla facile affrontarla».

Pensando anche alla stazza dei giganti irpini, in maniera molto onesta Moss illustra il suo pensiero sul Brescia e su quello che dovrà fare al Palageorge: «Non abbiamo la stessa fisicità dello scorso anno: per questo motivo dobbiamo lavorare tanto e possibilmente anche di più, costruendo tante piccole cose in più che magari lo scorso anno non eravamo abituati a fare o a prendere in considerazione, per via proprio di un assetto nell’area pitturata completamente diversa dalla composizione del nostro roster di questa stagione».

MOSS della Serie A si è fatto un’idea precisa: «Sulla carta ci sono tante squadre ben fatte, tanta voglia di arrivare in alto e molto più talento delle scorse stagioni: non sarà un campionato facile. Ma non possiamo distrarci: tutte le partite saranno toste e dobbiamo capirlo da subito».

Moss valuta gli aspetti positivi e negativi della Germani: «Sono talmente abituato a giocare con questo gruppo che sono pochi gli aspetti che mi hanno meravigliato di quanto visto in campo a Pesaro. Sicuramente da lodare c’è l’atteggiamento di Moore, che ha conquistato tanti rimbalzi (8), cosa che non gli avevo mai visto fare. Di estremamente positivo c’è il fatto che siamo rimasti dentro la partita per tutti i 40 minuti, e qua sarà il tempo a dirci fino a dove arrivano i nostri meriti ed i demeriti di Pesaro».

Un aspetto negativo, Moss lo trova: «Dobbiamo approcciare meglio le partite ed avere partenze migliori». Perché Avellino non è Pesaro ed anche a ranghi ridotti non lascerà spazio alla Leonessa, che dovrà tirare fuori gli artigli.

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
17
Palermo
15
Frosinone
15
Venezia
14
Carpi
14
Cremonese
13
Perugia
13
Pescara
13
Bari
13
Cittadella
13
Avellino
13
Novara
13
Salernitana
12
Entella
12
Parma
11
Ternana
10
Brescia
10
Spezia
10
Foggia
10
Pro Vercelli
9
Ascoli
9
Cesena
7
Ascoli - Venezia
3-3
Avellino - Salernitana
2-3
Brescia - Novara
0-1
Carpi - Cesena
2-1
Cittadella - Cremonese
1-2
Foggia - Perugia
2-1
Frosinone - Palermo
0-0
Parma - Pescara
0-1
Pro Vercelli - Bari
2-2
Ternana - Spezia
4-2
Entella - Empoli
2-3