Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 agosto 2018

Sport

Chiudi

08.02.2018

Orzinuovi al tappeto E con la sconfitta la delusione è doppia

Franko Bushati in marcatura su Mario Ghersetti: non c’è spazio per Orzinuovi a Udine FOTOLIVE
Franko Bushati in marcatura su Mario Ghersetti: non c’è spazio per Orzinuovi a Udine FOTOLIVE

Manuel Caldarese Doppia delusione per Orzinuovi che non solo perde a Udine ma è anche raggiunto da Bergamo che batte Piacenza: la lotta per la salvezza si infittisce sempre di più e l'Agribertocchi Walcor è sempre a rischio. Ma l’inizio di gara degli orceani è travolgente: in fase difensiva riescono sempre a bloccare le iniziative dei friulani mentre in attacco inaugura il tutto la tripla di Scanzi, segue Zambon e poi Strautins chiude un gioco da tre punti per il momentaneo 2-8 al 3'. Ferrari e Scanzi si scambiano ancora due punti ciasciuno, poi una tripla di Veideman e due punti in lunetta di Raspino bastano a Udine per tornare a stretto contatto (9-10 al 5'). Nel possesso successivo Raspino ruba palla a metà campo, per poi andarsene a schiacciare tutto solo in transizione e firmare il primo vantaggio per i padroni di casa (11-10). I LUNGHI di Orzinuovi continuano poi a subire il gioco nella pitturata di Mortellaro, anche se dall'altra parte Scanzi e Strautins offrono sempre una contropartita di spessore e, quando al 10' Ruggiero infila sua tripla in transizione, l'Agribertocchi Walcor comanda (20-23). Il canestro finale del solito Mortellaro riporta i suoi a -1 quando suona la prima sirena, ma è sempre leggermente avanti Orzinuovi (22-23 al 10'). I secondi dieci minuti vengono aperti dal morso del cobra Franko Bushati, alla sua prima contro una bresciana; la sua tripla viene restituita immediatamente dall’amico Ghersetti, ma il dominio incotrastato di Mortellaro nella zona pitturata fa muovere gli equilibri sempre leggermente in favore di Udine (29-26 al 14'). Sollazzo e Raffa cominciano poi una schermaglia a suon di canestri con Bushati e Dykes, ma è proprio l'americano di Udiene a rifilare una schiacciata roboante al 16' che intontisce tutta l'Agribertocchi Walcor. Comincia a incassare lentamente Orzinuovi e, quando l'1/2 in lunetta di Bushati manda a -8 i bassaioli, Finelli chiama un timeout per riorganizzare (42-34 al 17'). Sollazzo decide di caricarsi sulle spalle la squadra e, con dei tagli in area molto pericolosi e precisi tiri piazzati riesce a far rosicchiare qualche punto di svantaggio ai suoi. Strautins va poi in lunetta a fare 2/2, ricucendo a un solo possesso lo svantaggio (44-41 al 19'), ma è proprio lui a commettere poco dopo il suo terzo fallo su Diop. Il risultato è un gioco da tre punti segnato dal senegalese e dopo l'ultimo scambio di Sollazzo e Pellegrino per Orzinuovi è tutto da rifare (50-43 al 20'). AL RIENTRO dagli spogliatoi Udine non inizia affatto col piglio giusto, ma Orzinuovi non riesce a cavalcare l'onda al meglio. Dopo il canestro iniziale di Zambon e una tripla di Raffa, Pellegrino infila il canestro che fa rialzare l'asticella ai padroni di casa. Gli orceani sembrano inermi di fronte ai ritmi di Udine e inizia ad incassa un parziale che al 26' si chiude sull'11-0 dopo la tripla da otto metri di Raspino (63-48). Ghersetti piazza poi delle buone giocate in area e dall'arco, ma il divario tra le due ormai sembra fissato: Nobile e Mortellaro infatti trovano sempre gli spazi per segnare i canestri che tengono a -15 Orzinuovi fino al 30' (71-56). Nell'ultimo quarto Orzinuovi cerca sempre di spezzare i ritmi ma invano. Quando Sollazzo si trova in contropiede da solo al 34' va a canestro con una schiacciata a due mani, coach Lardo che non ci sta neanche sul +15 e chiama timeout (78-53). La strigliata smuove però ancora l'Agribertocchi Walcor. Strautins infila una bomba seguita subito dalla schiacciata di Ruggiero. Si uniscono i canestri di Raffa e Ghersetti che, uniti a delle ottime difese, al 38' vogliono dire -8 (80-72). Dykes va però in area con una penetrazione a riprendersi il +10 e subito dopo Orzinuovi spedisce un passaggio nella propria metà, compiendo infrazione di campo. La partita è ormai finita, perché a Udine basta gestire i ritmi per arrivare al 40' sana e salva, mentre i bassaioli sono costretti ad arrendersi sull'88-74 finale. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Manuel Caldarese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Ascoli
0
Benevento
0
Brescia
0
Carpi
0
Cittadella
0
Cosenza
0
Cremonese
0
Crotone
0
Foggia
0
Hellas Verona
0
Lecce
0
Livorno
0
Padova
0
Palermo
0
Perugia
0
Pescara
0
Salernitana
0
Spezia
0
Venezia
0
Benevento - Lecce
Cittadella - Crotone
Cremonese - Pescara
Foggia - Carpi
Hellas Verona - Padova
Salernitana - Palermo
Venezia - Spezia
Brescia - Perugia
Ascoli - Cosenza
Livorno - [ha Riposato]