Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 novembre 2018

Sport

Chiudi

08.02.2018

Orzinuovi al tappeto E con la sconfitta la delusione è doppia

Franko Bushati in marcatura su Mario Ghersetti: non c’è spazio per Orzinuovi a Udine FOTOLIVE
Franko Bushati in marcatura su Mario Ghersetti: non c’è spazio per Orzinuovi a Udine FOTOLIVE

Manuel Caldarese Doppia delusione per Orzinuovi che non solo perde a Udine ma è anche raggiunto da Bergamo che batte Piacenza: la lotta per la salvezza si infittisce sempre di più e l'Agribertocchi Walcor è sempre a rischio. Ma l’inizio di gara degli orceani è travolgente: in fase difensiva riescono sempre a bloccare le iniziative dei friulani mentre in attacco inaugura il tutto la tripla di Scanzi, segue Zambon e poi Strautins chiude un gioco da tre punti per il momentaneo 2-8 al 3'. Ferrari e Scanzi si scambiano ancora due punti ciasciuno, poi una tripla di Veideman e due punti in lunetta di Raspino bastano a Udine per tornare a stretto contatto (9-10 al 5'). Nel possesso successivo Raspino ruba palla a metà campo, per poi andarsene a schiacciare tutto solo in transizione e firmare il primo vantaggio per i padroni di casa (11-10). I LUNGHI di Orzinuovi continuano poi a subire il gioco nella pitturata di Mortellaro, anche se dall'altra parte Scanzi e Strautins offrono sempre una contropartita di spessore e, quando al 10' Ruggiero infila sua tripla in transizione, l'Agribertocchi Walcor comanda (20-23). Il canestro finale del solito Mortellaro riporta i suoi a -1 quando suona la prima sirena, ma è sempre leggermente avanti Orzinuovi (22-23 al 10'). I secondi dieci minuti vengono aperti dal morso del cobra Franko Bushati, alla sua prima contro una bresciana; la sua tripla viene restituita immediatamente dall’amico Ghersetti, ma il dominio incotrastato di Mortellaro nella zona pitturata fa muovere gli equilibri sempre leggermente in favore di Udine (29-26 al 14'). Sollazzo e Raffa cominciano poi una schermaglia a suon di canestri con Bushati e Dykes, ma è proprio l'americano di Udiene a rifilare una schiacciata roboante al 16' che intontisce tutta l'Agribertocchi Walcor. Comincia a incassare lentamente Orzinuovi e, quando l'1/2 in lunetta di Bushati manda a -8 i bassaioli, Finelli chiama un timeout per riorganizzare (42-34 al 17'). Sollazzo decide di caricarsi sulle spalle la squadra e, con dei tagli in area molto pericolosi e precisi tiri piazzati riesce a far rosicchiare qualche punto di svantaggio ai suoi. Strautins va poi in lunetta a fare 2/2, ricucendo a un solo possesso lo svantaggio (44-41 al 19'), ma è proprio lui a commettere poco dopo il suo terzo fallo su Diop. Il risultato è un gioco da tre punti segnato dal senegalese e dopo l'ultimo scambio di Sollazzo e Pellegrino per Orzinuovi è tutto da rifare (50-43 al 20'). AL RIENTRO dagli spogliatoi Udine non inizia affatto col piglio giusto, ma Orzinuovi non riesce a cavalcare l'onda al meglio. Dopo il canestro iniziale di Zambon e una tripla di Raffa, Pellegrino infila il canestro che fa rialzare l'asticella ai padroni di casa. Gli orceani sembrano inermi di fronte ai ritmi di Udine e inizia ad incassa un parziale che al 26' si chiude sull'11-0 dopo la tripla da otto metri di Raspino (63-48). Ghersetti piazza poi delle buone giocate in area e dall'arco, ma il divario tra le due ormai sembra fissato: Nobile e Mortellaro infatti trovano sempre gli spazi per segnare i canestri che tengono a -15 Orzinuovi fino al 30' (71-56). Nell'ultimo quarto Orzinuovi cerca sempre di spezzare i ritmi ma invano. Quando Sollazzo si trova in contropiede da solo al 34' va a canestro con una schiacciata a due mani, coach Lardo che non ci sta neanche sul +15 e chiama timeout (78-53). La strigliata smuove però ancora l'Agribertocchi Walcor. Strautins infila una bomba seguita subito dalla schiacciata di Ruggiero. Si uniscono i canestri di Raffa e Ghersetti che, uniti a delle ottime difese, al 38' vogliono dire -8 (80-72). Dykes va però in area con una penetrazione a riprendersi il +10 e subito dopo Orzinuovi spedisce un passaggio nella propria metà, compiendo infrazione di campo. La partita è ormai finita, perché a Udine basta gestire i ritmi per arrivare al 40' sana e salva, mentre i bassaioli sono costretti ad arrendersi sull'88-74 finale. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Manuel Caldarese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Cremonese
15
Ascoli
15
Spezia
13
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]