Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 febbraio 2018

Sport

Chiudi

06.02.2018

Palageorge meno blindato E la Germani non è più sola

Soltanto oggi si conoscerà l’entità dell’infortunio di David MossDario Hunt e la Germani hanno provato a fare breccia nella difesa di Trento: ma non è andata bene
Soltanto oggi si conoscerà l’entità dell’infortunio di David MossDario Hunt e la Germani hanno provato a fare breccia nella difesa di Trento: ma non è andata bene

Folco Donati Stop numero cinque per la Germani. Una brusca frenata per giunta arrivata di nuovo davanti ai propri tifosi, ed è la terza volta quest’anno. Una sconfitta che ha interrotto una striscia positiva che durava da tre turni: forse per questo ha fatto più rumore del solito. Ma dopo 18 giornate di campionato, la Leonessa dei canestri è sempre in vetta alla classifica, anche se i risultati della terza giornata del girone di ritorno hanno ricompattato la vetta, ora occupata oltre che dai bresciani, anche dall’EA7 Milano, Avellino e Venezia. Ovvero un’in- trusa, Brescia, insieme alle tre grandi favorite per la vittoria dello scudetto. C’È DUNQUE RAMMARICO per non essere riusciti a sfruttare l’occasione di rimanere in testa da sola, ma la squadra cittadina ha poco o nulla da farsi perdonare. Peccato solo che il Palageorge non possa più essere considerato un fortino inespugnabile, ma la storia di questo campionato insegna che ognuno può vincere o perdere con chiunque. La Dolomiti Energia Trento ha meritato la conquista dei due punti: il bresciano Vincenzo Cavazzana, vice di coach Maurizio Buscaglia, era stato molto esplicito nell’indicare la sfida contro la Germani una specie di prova del nove per la propria formazione. E Trento in campo ha sbagliato quasi niente: i bianconeri sono stati bravi nell’impostare la sfida sul ritmo a loro più congeniale ed hanno saputo mettere in mostra più muscoli. La Germani, questa volta, non ha saputo prendere per le corna il toro ed anzi si è scornare. Il solito Moss, finché e stato in campo ed in parte Dario Hunt, sono riusciti a limitare Hogue e Sutton, ma alla fine il duello è stato vinto dai due bronzi di Riace trentini. La squadra bresciana ha mostrato limiti anche nel neutralizzare Toto Forray, bel realizzatore, ma soprattutto metronomo del gioco della Dolomiti Energia. Insomma per tenere testa ad una squadra ben strutturata, organizzata e che ha saputo esibire le cose giuste al momento giusto, sarebbe servita una Leonessa diversa. Rabbia, energia, determinazione e precisione al tiro, questa volta sono rimaste solo nelle intenzioni di Moss e soci, perché in campo si sono viste solo a sprazzi. A TAL PROPOSITO stonano un po’ le statistiche della giornata, dati che son sempre da prendere con le pinze, ma che hanno visto primeggiare Luca Vitali con i suoi 8 assist e Dario Hunt come migliore giocatore nella valutazione complessiva (33). Purtroppo una giornata storta, ma può capitare. Era già successo contro Cremona è di nuovo avvenuto contro Trento, ma nessun processo, poche preoccupazioni. All’orizzonte si profila la difficile trasferta di domenica prossima a Varese e poi il fine settimana dedicato alle Final Eight di Coppa Italia di Firenze. Nessuna sfida è impossibile, ma gli avversari sono già forti per conto loro e bisognerebbe evitare di fare regali. •

Folco Donati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
49
Frosinone
49
Palermo
43
Cittadella
41
Bari
41
Venezia
39
Cremonese
37
Parma
37
Spezia
36
Carpi
36
Pescara
35
Perugia
34
Foggia
34
Novara
31
Salernitana
31
Brescia
30
Avellino
30
Entella
28
Cesena
28
Pro Vercelli
26
Ascoli
23
Ternana
22
Brescia - Ternana
3-1
Cesena - Cittadella
0-1
Cremonese - Bari
0-1
Empoli - Parma
4-0
Entella - Pescara
0-0
Foggia - Carpi
3-0
Frosinone - Ascoli
2-0
Novara - Spezia
1-1
Perugia - Palermo
1-0
Salernitana - Pro Vercelli
0-0
Venezia - Avellino
3-1