Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 febbraio 2018

Sport

Chiudi

03.02.2018

Tra Germani e Moss unione senza fine: avanti altri due anni

David Moss e la presidentessa Graziella Bragaglio: il capitano giocherà nella Germani Basket Brescia per altre due stagioni
David Moss e la presidentessa Graziella Bragaglio: il capitano giocherà nella Germani Basket Brescia per altre due stagioni

Alberto Banzola Ancora due stagioni insieme: David Moss e la Germani Brescia proseguiranno il loro rapporto fino al 2020. Uno dei simboli della rinascita del basket nella nostra città, il giocatore che ha preso e trascinato di forza la sua squadra in serie A nella stagione 2015-2016 ha detto nuovamente sì alla proposta della presidentessa Graziella Bragaglio del direttore generale Sandro Santoro. «PROSEGUIRE la mia carriera da professionista a Brescia è un vero onore - commenta il capitano della Germani -. Spero di continuare a essere una parte importante e di aiutare squadra e società a crescere». Moss ha 34 anni e ha promesso di restare in società una volta smessi quelli dell’atleta, Moss a Brescia ha prolungato non solo il contratto ma, soprattutto, una carriera che in troppi avevano pensato fosse terminata dopo la delusione della sconfitta in finale con Sassari nella stagione 2014-15: «Un passo alla volta: in questo momento restiamo su quanto stiamo facendo in questo campionato». Certo è che, con il suo capitano, Brescia è partita dalla serie A2 e ora si trova al comando della Serie A: «Se ripenso a quando sono arrivato qui, viene spontaneo da dire: chi avrebbe mai pensato che potessimo arrivare fino a qua? Nessuno lo avrebbe mai immaginato, figuriamoci pronosticarlo». Il sorriso di Graziella Bragaglio è carico di felicità: «La conferma di Moss per noi è importantissima - dice la presidentessa della Germani Basket Brescia -: ci ha dato la spinta giusta per arrivare in serie A e adesso David è nel suo momento di maturità massima». Un capitano a tutti gli effetti, non solo sul parquet: «In campo riesce a interpretare il ruolo alla grande: la spinta che riesce a dare è qualcosa di fantastico in termini di grinta e volontà». Orgoglioso, giustamente, lo è anche Sandro Santoro, il general manager della Germani: è stato lui a portare Moss a Brescia, nel momento più difficile di quella che con il ragazzone di Chicago sarebbe diventata la stagione trionfale della Leonessa, approfittando dell’amnesia del mondo del basket italiano ed europeo che ha snobbato il ragazzone di Chicago, dopo la seconda annata milanese. E nella continuità del progetto ha spinto affinché il connubio tra Brescia e il giocatore americano continuasse: «Proprio in questi termini sono contento che Moss abbia accettato la nostra proposta: è una conferma non solo a livello di singolo giocatore, ma soprattutto di quanto siamo riusciti a costruire in questi anni», rimarca il direttore generale della società biancazzurra. SUL GIOCATORE, ovviamente, non sarebbero necessarie altre parole, ma l’ex capitano di Reggio Calabria giustamente sottolinea alcuni aspetti importanti: «Moss è l’incarnazione dei valori e dei principi sui quali mi piace interpretare questo mestiere e la nostra società ha impostato proprio su questi binari il suo futuro: sono felice di questo risultato che porterà vantaggi per il club e il giocatore stesso». Negli occhi c’è ancora l’assist per Michele Vitali, che porta al canestro della vittoria di Avellino. La certezza è che giocate eccezionali come quella si ripeteranno a lungo nel futuro della Germani, che mai come adesso appare radioso. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Banzola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
49
Frosinone
49
Palermo
43
Cittadella
41
Bari
41
Venezia
39
Cremonese
37
Parma
37
Spezia
36
Carpi
36
Pescara
35
Perugia
34
Foggia
34
Novara
31
Salernitana
31
Brescia
30
Avellino
30
Entella
28
Cesena
28
Pro Vercelli
26
Ascoli
23
Ternana
22
Brescia - Ternana
3-1
Cesena - Cittadella
0-1
Cremonese - Bari
0-1
Empoli - Parma
4-0
Entella - Pescara
0-0
Foggia - Carpi
3-0
Frosinone - Ascoli
2-0
Novara - Spezia
1-1
Perugia - Palermo
1-0
Salernitana - Pro Vercelli
0-0
Venezia - Avellino
3-1