Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 23 giugno 2018

Verolanuova da applausi
con una partenza da grande

Luca Apollonio (Verolanuova) (BATCH)

Ma che bella sorpresa ! Verolanuova parte con il botto dettando legge sul campo della Seriana, una delle grandi favorite del campionato, strappando il successo 69-82. Una vittoria che è anche più netta e larga di quanto dica il punteggio finale, considerando che a pochi minuti dalla fine i bresciani erano anche sul + 21 (59-80), prima di tirare i remi in barca in una serata da dominio assoluto.

E' Federico Ferrari il primo a farsi notare con canestri importanti (3-6; 7-11), prima degli unici due vantaggi della Seriana nel match (19-18 e 22-21 in apertura del secondo periodo). Quando si sblocca Zanella però, coadiuvato magistralmente da Faini, per i bergamaschi sono dolori (22-29 al 16'). Appena i locali si fanno sotto (26-29) è ancora Ferrari a ristabilire le distanze con un'altra tripla (26-32).

La Lic va negli spogliatoi sul + 7 (29-36) e con un'inerzia positiva che continua ad avere anche alla ripresa del gioco. Faini e Zanella continuano a far vedere i sorci verdi alla difesa orobica e Verola si lancia nuovamente con un vantaggio in doppia cifra (41-51). La squadra di Baroggi si sveglia improvvisamente (46-51) ma ecco che l'ex con il dente avvenelenato, Luca Apollonio, presenta la sua vendetta mettendo probabilmente i due canestri più importanti della serata: due triple consecutive (46-57 al 28') che tagliano le gambe a Comerio e compagni. La Lic ora viaggia sul velluto e non solo si accontenta di amministrare ma affonda ulteriormente il colpo, con Zanella che mette la ciliegina al suo match: tripla del 59-80. Per la Lic è un trionfo, sul campo di una delle grandi favorite al salto di categoria: e la partenza è davvero con il botto.C.C.