Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
sabato, 21 ottobre 2017

Verolanuova da applausi
con una partenza da grande

Luca Apollonio (Verolanuova) (BATCH)

Ma che bella sorpresa ! Verolanuova parte con il botto dettando legge sul campo della Seriana, una delle grandi favorite del campionato, strappando il successo 69-82. Una vittoria che è anche più netta e larga di quanto dica il punteggio finale, considerando che a pochi minuti dalla fine i bresciani erano anche sul + 21 (59-80), prima di tirare i remi in barca in una serata da dominio assoluto.

E' Federico Ferrari il primo a farsi notare con canestri importanti (3-6; 7-11), prima degli unici due vantaggi della Seriana nel match (19-18 e 22-21 in apertura del secondo periodo). Quando si sblocca Zanella però, coadiuvato magistralmente da Faini, per i bergamaschi sono dolori (22-29 al 16'). Appena i locali si fanno sotto (26-29) è ancora Ferrari a ristabilire le distanze con un'altra tripla (26-32).

La Lic va negli spogliatoi sul + 7 (29-36) e con un'inerzia positiva che continua ad avere anche alla ripresa del gioco. Faini e Zanella continuano a far vedere i sorci verdi alla difesa orobica e Verola si lancia nuovamente con un vantaggio in doppia cifra (41-51). La squadra di Baroggi si sveglia improvvisamente (46-51) ma ecco che l'ex con il dente avvenelenato, Luca Apollonio, presenta la sua vendetta mettendo probabilmente i due canestri più importanti della serata: due triple consecutive (46-57 al 28') che tagliano le gambe a Comerio e compagni. La Lic ora viaggia sul velluto e non solo si accontenta di amministrare ma affonda ulteriormente il colpo, con Zanella che mette la ciliegina al suo match: tripla del 59-80. Per la Lic è un trionfo, sul campo di una delle grandi favorite al salto di categoria: e la partenza è davvero con il botto.C.C.