Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 febbraio 2018

Sport

Chiudi

06.02.2018

Borelli chiede
un bel regalo
all'An Brescia

Piero Borelli durante la festa per i 73 anni ieri all’ora di pranzo alla piscina di Mompiano
Piero Borelli durante la festa per i 73 anni ieri all’ora di pranzo alla piscina di Mompiano

Piero Borelli in primis cerca sempre di superare se stesso. E il «si riposi un po’» che campeggia sulla torta, con un arbitro che gli mostra il cartellino rosso con scritto 73, come gli anni appena compiuti, non lo sfiora nemmeno. La festa di compleanno alla piscina di Mompiano diventa non solo l’occasione per ritrovarsi intorno a un amico vero, ma anche per vederne confermate le abilità: «Dei gamberi alla Borelli non vi darò mai la ricetta», dice il direttore generale dell’An Brescia presentando il buffet per cui ha lavorato giorni e giorni e che comprende puntarelle alla romana, insalata di mozzarella, feta (il formaggio greco) e pomodoro e tante altre leccornie, compreso un trionfo di pesce crudo da urlo. «LA PASSIONE per la pallanuoto mi dà la forza di continuare a combattere. E per chi ha problemi di salute come me, ogni compleanno festeggiato non è un anno in più ma un traguardo». Borelli lotta contro il nemico più subdolo a viso aperto, dando la carica agli altri, soprattutto alla sua An che oggi parte per Belgrado per la decisiva sfida di Champions League: «Spero mi facciano un gran bel regalo». «È come se Piero fosse con noi - assicura l’allenatore dell’An Brescia Alessandro Bovo -. In Italia ci sono 2 dirigenti che hanno fatto crescere il movimento della pallanuoto: uno è Gabriele Pomilio, pescarese, l’altro è Borelli. Se la pallanuoto esiste a Brescia, lo dobbiamo a lui». «Lo conosco da tantissimi anni - interviene il capitano biancazzurro Christian Presciutti -. Per me è come un padre, fin dal mio arrivo qui 10 anni fa. È un rapporto speciale. Con lui ho fatto un patto: durante le competizioni della Nazionale non mi chiama mai per non disturbarmi, ma se vinco una medaglia il primo con cui faccio una foto è lui. Una tradizione che abbiamo sempre mantenuto. Grandissimo Piero».

ALLA FESTA per il 73° compleanno di Borelli ci sono Franco Bonometti, il presidente dell’An Andrea Malchiodi, la numero uno della Germani Basket Brescia Graziella Bragaglio, Giorgio Lamberti ed Enzo Durosini, oltre ai giocatori dell’An reduci da un duro allenamento. «Di Borelli sono stati giocatore e dirigente, lo conosco dal 1977 - dice Beppe Spalenza -. Ma soprattutto gli sono amico. E sono l’unico ad essergli stato accanto nei momenti di difficoltà. Ciò che ha fatto Borelli per la pallanuoto a Brescia è testimoniato dai risultati: parlano da soli». Tipico di uno che cerca prima di tutto di superare se stesso. E che non ha alcuna intenzione di riposarsi un po’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
49
Frosinone
46
Palermo
43
Cittadella
41
Bari
41
Venezia
39
Cremonese
37
Parma
37
Spezia
36
Carpi
36
Pescara
35
Perugia
34
Foggia
34
Novara
31
Salernitana
31
Avellino
30
Entella
28
Cesena
28
Brescia
27
Pro Vercelli
26
Ascoli
23
Ternana
22
Brescia - Ternana
Cesena - Cittadella
0-1
Cremonese - Bari
0-1
Empoli - Parma
4-0
Entella - Pescara
0-0
Foggia - Carpi
3-0
Frosinone - Ascoli
Novara - Spezia
1-1
Perugia - Palermo
1-0
Salernitana - Pro Vercelli
0-0
Venezia - Avellino
3-1