22 marzo 2019

Sport

Chiudi

16.03.2019

Alfonso, pensiero numero 1 «Brescia, farò di tutto per A»

Il portiere Enrico Alfonso, 30 anni: è alla prima stagione con la maglia del Brescia FOTOLIVE
Il portiere Enrico Alfonso, 30 anni: è alla prima stagione con la maglia del Brescia FOTOLIVE

Per la Serie A questo e altro: «Farei di tutto, vi assicuro, e non è un modo di dire - dice Enrico Alfonso -. Ragazzi, non sono quante altre occasioni avrò in carriera di vivere un momento così». E per questo che il numero uno del Brescia, 30 anni, benedice ogni giorno la scelta estiva: «Sapevo bene che questa era la piazza giusta per mettermi in discussione e aspirare a traguardi importanti. Dovete capire la mia smania: vengo da 3 anni di pace dei sensi». Traduzione: Cittadella, la squadra dove ha giocato fino alla scorsa stagione, è un posto tranquillissimo. «Sono disposto a qualsiasi sacrificio pur di coronare questo sogno -. assicura Alfonso -. Mancano 2 mesi, forse meno e tutti siamo consapevoli dell’occasione che abbiamo. Stare davanti non è facile mentalmente, anche se è molto meglio che inseguire. Questo primato porta la firma di tutti quanti, io sono uno di quelli che ha contribuito e ne sono felice». E il suo contributo è arrivato anche grazie ai 3 rigori parati su 5 in campionati. Prodezze che hanno portato punti fondamentali all’andata contro Cocco del Pescara e Jelenic del Carpi; al ritorno contro Arrighini, ancora del Carpi: «Il rigore parato ad Arrighini continua ad emozionarmi anche adesso dopo tanto tempo - assicura il portiere biancazzurro -. Alle mie spalle c’era la curva piena e poi era un momento importante della partita, poteva essere il 2-2. E appena respinto il pallone, avevo la sensazione che sarebbe stato difficile fare gol al Carpi, squadra rognosa». Ci riuscirà il solito Donnarumma, a tempo scaduto, e finirà 3-1 per il Brescia. OGNI VOLTA che si osserva Alfonso dalla tribuna - ma si aveva la stessa sensazione in Tv, quando lo si guardava da avversario in qualche anticipo o posticipo del Cittadella - si ha l’impressione di un portiere molto plateale, più alla Albertosi che alla Zoff. Alfonso è il classico numero un po’ pazzerello: «Ma è il ruolo che impone un pizzico di bonaria follia - e il numero uno biancazzurro quasi si giustifica -. Serve anche per sopportare il peso di un ruolo non facile. Sei soggetto a responsabilità, critiche. Per questo, a volte, viene fuori quell’esuberanza che soffochi in tante occasioni. Faccio mia la frase di rugbysta: noi mettiamo la testa dove i calciatori mettono le gambe. Posso dire lo stesso per i portieri: facciamo cose che metterebbero paura alle persone normali». TRA I TIMORI di Alfonso non c’è il minimizzare gli obiettivi: «E rivela che «abbiamo scelto di posticipare la festa di Carnevale con le famiglie a dopo Cosenza proprio per questo motivo: siamo consapevoli che, per sbracare, era meglio durante la sosta e non prima di una gara delicata come contro il Cosenza». L’importante è che questa maxi sosta non bagni le polveri del Brescia: «La pausa ci aiuterà a recuperare molti giocatori che stanno lavorando a parte, ci offre la possibilità di staccare. Certo che il calendario è incredibile: 3 settimane senza partite, poi ne avremo 3 in 6 giorni e poi si resterà fermi per altri 10. Bisognava programmare in modo diverso, magari evitando un paio di turni infrasettimanali o giocare anche con le nazionali. Da una parte stiamo staccando un attimo, del resto anch’io quando sono fuori dal campo mi dedico ad altro: non amo guardare il calcio alla Tv, da interista deluso ancor meno. Ma dall’altra stiamo lavorando con lo staff tecnico perché in testa abbiamo un solo pensiero : fare le ultime 9 gare alla morte». Questo e altro per la promozione iu Serie A. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
50
Palermo
49
Hellas Verona
46
Lecce
45
Pescara
45
Benevento
43
Perugia
41
Cittadella
40
Spezia
40
Salernitana
34
Cosenza
34
Ascoli
32
Cremonese
31
Livorno
30
Venezia
28
Foggia
27
Crotone
27
Padova
23
Carpi
22
Benevento - Spezia
2-3
Crotone - Lecce
2-2
Foggia - Cittadella
1-1
Hellas Verona - Ascoli
1-1
Livorno - Salernitana
1-0
Padova - Perugia
0-1
Palermo - Carpi
4-1
Pescara - Cosenza
1-1
Venezia - Cremonese
1-1
Brescia - [ha Riposato]