Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2018

Sport

Chiudi

18.08.2015

Brescia, l'esperienza per blindare la difesa Torna Castellini

Paolo Castellini, 36 anni, in allenamento al San Filippo. Oggi il Brescia lo tessera FOTOLIVE
Paolo Castellini, 36 anni, in allenamento al San Filippo. Oggi il Brescia lo tessera FOTOLIVE

Non è certo per scaramanzia che oggi il Brescia farà firmare un contratto annuale a Paolo Castellini. Il ricordo della precedente avventura in biancazzurro, da gennaio a giugno 2004, è legato all'ultima salvezza in serie A. Il tecnico: Gianni De Biasi, ora commissario tecnico dell'Albania.«Castellini non è solo un bravo difensore. È un uomo-spogliatoio, uno che antepone sempre il bene comune al proprio - assicura l'amministratore delegato Rinaldo Sagramola, che lo ha avuto alla Sampdoria -. Siamo contenti di tesserarlo. E con Castellini, la difesa è a posto».Dunque, disco rosso per Martino Borghese, il difensore dello Spezia accostato più volte al Brescia nei giorni scorsi? «Brescia per me sarebbe una destinazione molto gradita - ammette il giocatore nato a Basilea (Svizzera) il 5 giugno 1987, interpellato da Bresciaoggi -. Nella vostra città ho numerosi parenti, so che c'è un contatto tra la società e il mio procuratore Vincenzo Buongiovanni. Ma finora niente di concreto».CASTELLINI, invece, firmerà oggi. Ha 36 anni (è nato il 25 marzo 1979) ed è di Travagliato. Da giorni aveva smesso di allenarsi al «San Filippo» a causa di problemi famigliari. Ma ora si è convinto: la soluzione migliore è tornare a vestire la maglia del Brescia dopo una carriera di tutto rispetto iniziata nelle giovanili della Cremonese, proseguita nella prima squadra grigiorossa dal '96 al 2000 (64 presenze, 2 reti) e per tre anni e mezzo al Torino (114 presenze, una rete), prima di essere ceduto in prestito al Brescia il 29 gennaio 2004.Con De Biasi si inserisce bene. Vive le ultime partite della carriera di Roberto Baggio, che si congeda con 12 reti-salvezza, capocannoniere della squadra ex aequo con Andrea Caracciolo, che il travagliatese ritroverà in questa seconda esperienza bresciana. Castellini è titolare a San Siro, il 16 maggio 2004, nel giorno dell'addio del Codino al calcio, Milan-Brescia 4-2.La carriera di Castellini prosegue in Spagna, 2 anni al Betis Siviglia con 13 presenze. Poi 4 stagioni al Parma (136 partite, un gol), due e mezzo alla Sampdoria (28 gare; Sagramola è il direttore generale); i primi sei mesi del 2014 al Livorno (15 gettoni) e il campionato scorso di nuovo alla Cremonese, in Lega Pro (23 gare) dopo essersi allenato con il Brescia.STAVOLTA non indosserà solo la divisa di allenamento. Castellini è l'uomo d'esperienza che manca alla retroguardia. Nato terzino sinistro, può fare il centrale. Farà da chioccia ai giovani Edoardo Lancini, nato nel '94, e Michele Somma ('95). Dovrà consigliare e guidare Antonio Caracciolo, finora il più esperto del reparto con i suoi 25 anni e le 50 presenze in B con il Brescia.Ora va sistemato l'attacco. Roberto Inglese, ieri, è rimasto in panchina nella gara di Coppa Italia persa dal Chievo al «Bentegodi» contro la Salernitana (1-0 dopo i supplementari). La squadra di Rolando Maran è alla ricerca di una prima punta di peso, ha messo gli occhi su Rolando Bianchi ed è pronta a lasciare libero Inglese. Il Brescia vorrebbe chiudere subito per dare a Boscaglia un'alternativa all'attacco, visto che Andrea Caracciolo deve ancora guarire dall'infortunio al ginocchio sinistro.Oltre a Inglese, il Brescia proverà a prendere Matteo Mancosu, ai margini nel Bologna ma che con Boscaglia, a Trapani, in 2 stagioni e mezza ha segnato ben 51 reti.COPYRIGHT o COPYRIGHT

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
29
Lecce
26
Pescara
26
Cittadella
24
Hellas Verona
22
Brescia
21
Benevento
21
Perugia
21
Spezia
20
Salernitana
20
Cremonese
19
Ascoli
19
Venezia
19
Cosenza
14
Crotone
12
Padova
11
Carpi
10
Foggia
9
Livorno
9
Benevento - Hellas Verona
0-1
Cremonese - Cittadella
0-0
Lecce - Perugia
0-0
Livorno - Foggia
3-1
Padova - Palermo
1-3
Pescara - Carpi
2-0
Salernitana - Brescia
Spezia - Cosenza
4-0
Venezia - Ascoli
1-0
Crotone - [ha Riposato]