21 febbraio 2019

Sport

Chiudi

09.02.2019

Brescia, primo test da regina contro la vera bestia nera

Alfredo Donnarumma, 28 anni, capocannoniere della Serie B: 19 gol in 18 gare.Contro il Carpi il Brescia punta alla prima vittoria interna del ritorno FOTOLIVE
Alfredo Donnarumma, 28 anni, capocannoniere della Serie B: 19 gol in 18 gare.Contro il Carpi il Brescia punta alla prima vittoria interna del ritorno FOTOLIVE

Il primo test da regina contro la bestia nera. Sembra una favola, inizierebbe ad assumerne i contorni se il Brescia battesse il Carpi non tanto perché sarebbe la prima volta al decimo confronto, ma perché il primato biancazzurro potrebbe assumere i contorni dell’allungo deciso. Non è solo il 5-1 di Pescara a certificare la superiorità, sono soprattutto le lamentele delle avversarie che puntano il dito contro i presunti aiutini arbitrali a favore della capolista. NEGLI ANNI SCORSI il Brescia, costantemente con l’acqua alla gola, veniva guardato quasi con simpatia. Ora che è forte, inizia a dare fastidio. Corini, in conferenza stampa, ha fatto spallucce: «Stupidate», ha liquidato l’argomento, ma l’espressione era infastidita. Così si mette in dubbio il lavoro di un insieme di professionisti, staff tecnico e giocatori. Sarebbe più opportuno puntare il dito su chi consente che si iscrivano al campionato squadre di cui non si conosce la proprietà, che spendono e spandono come e più di chi ha bilanci sani e, dunque, sta attento a non fare il passo più lungo della gamba. Il calcio italiano guarirà quando questa sarà la logica: incavolarsi contro chi falsa i campionati e non contro chi mostra una chiara superiorità in campo, certificata dai numeri. E appare fuori dalla logica anche il balletto intorno allo stadio «Rigamonti». Possibile che non atterrisca nessuno la prospettiva di far giocare la squadra della città in un rudere cadente? E che figura ci fa una città che si dice all’avanguardia, e in non pochi aspetti lo è? La Serie A, se conquistata, è un biglietto da visita per tutta Brescia. E un’opportunità anche economica: significa maggiori presenze, ricadute benefiche su svariate attività commerciali, magari anche più posti di lavoro. Discorsi triti e ritriti, che vanno avanti da un quarto di secolo. Eppure come si fa a restare tranquilli, come si fa a non sussultare quando le telecamere delle Tv riprendono gli spalti desolanti e sbeccati del «Rigamonti»? La squadra, in questo momento, è sola con i suoi sostenitori. E non deve farsi distrarre da voci al di fuori. E ALLORA sotto con il Carpi. A parte il brivido della prima volta, c’è un primato non solo da onorare ma da consolidare. Pochi i cambiamenti di formazione, ma il più significativo è sulla sinistra: con l’infortunio di Mateju, che a Pescara è uscito sul finire del primo tempo per un guaio muscolare, dovrebbe debuttare Martella, arrivato all’ultimo giorno di mercato dal Frosinone: «Martella è pronto, ha giocato tutto il girone d’andata». Con il Crotone, 15 presenze e ben 4 assist. Panchina, invece, per Rodriguez, che il 20 gennaio è rientrato in Cagliari-Empoli dopo la rottura del legamento crociato. E chissà se, in corsa, non ci sarà spazio pure per l’attaccante spagnolo. Per il resto poche novità: Alfonso in porta; Sabelli e Martella (o Curcio) sulle corsie laterali, Cistana e Romagnoli al centro della retroguardia; Bisoli, Tonali e Ndoj in mediana; Spalek trequartista alle spalle di Torregrossa e Donnarumma, che hanno segnato 28 delle 46 reti del Brescia, finora mai a secco. Cancellare lo «zero» dalla casella delle vittorie contro la bestia nera Carpi sarebbe un deciso passo versi i contorni di una favola. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
43
Palermo
42
Benevento
39
Lecce
38
Pescara
38
Hellas Verona
36
Spezia
34
Perugia
32
Salernitana
31
Cittadella
30
Cremonese
27
Cosenza
27
Venezia
26
Ascoli
25
Foggia
21
Livorno
20
Crotone
19
Padova
18
Carpi
18
Ascoli - Salernitana
2-4
Benevento - Cittadella
1-0
Carpi - Perugia
0-1
Cosenza - Cremonese
2-0
Crotone - Pescara
0-2
Lecce - Livorno
3-2
Padova - Foggia
1-1
Palermo - Brescia
1-1
Spezia - Hellas Verona
1-2
Venezia - [ha Riposato]