Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
24 novembre 2017

Sport

Chiudi

10.11.2017

Carpi bestia nera: l’unica mai battuta

Andrea Caracciolo: quattro reti con il Brescia al Carpi
Andrea Caracciolo: quattro reti con il Brescia al Carpi

Il Carpi è la bestia nera del Brescia, che non ha vinto nemmeno uno dei precedenti sei incontri, tre al Rigamonti e altrettanti fuori. I biancazzurri hanno conquistato almeno un successo contro tutte le squadre che partecipano al campionato di serie B (da un massimo di 23 col Pescara in 49 gare a un minimo di 3 su 7 con la Virtus Entella), ma con gli emiliani non sono mai riusciti a imporsi.

La prima volta, allo stadio Cabassi, nella notturna di martedì 24 settembre 2013, è finita 0-0. Sulla panchina del Brescia un allenatore provvisorio: Fabio Micarelli, braccio destro di Marco Giampaolo, resosi irreperibile dopo il ko interno col Crotone del sabato. Cinque uomini nuovi rispetto alla gara precedente: Zambelli, Camigliano, Benali, Grossi e Mitrovic.

L’1 marzo 2014 gli emilianidi Stefano Vecchi hanno sbancato Mompiano per 2-0, grazie alle reti di Concas e Ardemagni, su rigore concesso per fallo di Budel su Di Gaudio. Tra i pali Cragno, poi Freddi, Zambelli, Benali (ora al Pescara), Olivera, Scaglia, Sodinha, ora gioca a Mestre col portiere, e Andrea Caracciolo. Una sconfitta costata cara al tecnico Cristiano Bergodi, sostituito un paio di giorni dopo da Ivo Iaconi.

Gol come grandine nella stagione seguente. Il 3-3 del 22 novembre 2014, al Rigamonti, è stato caratterizzato dalla concessione di quattro rigori da parte dell’arbitro Merchiori: tre al Brescia e uno al Carpi. Andrea Caracciolo li ha trasformati tutti, mentre Inglese, ex Lumezzane, si è incaricato di fissare il punteggio sul definitivo 3-3 al 92’. In precedenza Gagliolo e lo stesso Inglese avevano consentito alla formazione di Castori di non naufragare con l’arbtro che si era mostrato implacabile, espellendo Suagher e Bianco, entrambi al 16’ della ripresa, sul punteggio di 1-1. Netto invece il 3-0 ottenuto dal Carpi nel girone di ritorno, il 18 aprile 2015, dal Carpi, lanciatissimo verso la promozione: in gol Mbakogu, Pasciuti e Lasagna.

L’anno scorso, appena retrocessa dalla massima serie, la compagine di Castori non ha avuto problemi a salvare la pelle a Brescia, martedì 20 settembre 2016, in notturna (2-2, gol di Lasagna, Morosini, Martinelli e Struna), e a imporsi per 2-1 di fronte al pubblico il 18 febbraio 2017. E’ il solito Lasagna a sbloccare, sfruttando uno scontro fra Arcari e Calabresi, e insaccando da un passo. Il raddoppio, di Beretta, con una parabola arcuata dal vertice sinistro dell’area, destinata all’incrocio dei pali. Inutile la punizione dell’Airone.

E domenica quindi il Brescia cercherà di rompere il ghiaccio, cancellando quello 0 che pesa negativamente nel bilancio dei duelli con gli emiliani.S.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Bari
26
Parma
26
Frosinone
25
Venezia
25
Palermo
25
Empoli
24
Cremonese
22
Salernitana
22
Cittadella
21
Pescara
20
Carpi
20
Avellino
19
Perugia
18
Novara
18
Brescia
18
Foggia
18
Spezia
17
Pro Vercelli
16
Entella
16
Ternana
15
Cesena
14
Ascoli
13
Brescia - Spezia
1-1
Empoli - Cesena
5-3
Foggia - Ternana
1-1
Frosinone - Avellino
1-1
Novara - Bari
1-2
Palermo - Cittadella
0-3
Parma - Ascoli
4-0
Perugia - Carpi
5-0
Pescara - Pro Vercelli
3-1
Salernitana - Cremonese
1-1
Entella - Venezia
0-0