Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 febbraio 2018

Sport

Chiudi

04.10.2017

Con Furlan non si perde mai
«Ma il merito va diviso fra tutti»

L’ammonizione di Biagio Meccariello: ex TernanaFederico Furlan: il centrocampista del Brescia è un punto fermo della squadra
L’ammonizione di Biagio Meccariello: ex TernanaFederico Furlan: il centrocampista del Brescia è un punto fermo della squadra

TERNI

Altro che emerito sconosciuto, altro che «chi è costui?». Ora tutti sanno chi è Federico Furlan. A Terni lo conoscevano già, a Brescia si sta imparando ad apprezzarlo. E anche a sinistra, che per lui destro di piede non è la posizione naturale, incide.

Il cross da fermo con cui mette il pallone sulla testa di Bisoli è il gioiellino di una serata (ri)partita carica di speranze per il Brescia, che poi nel secondo tempo si è accontentato di blindare il punto: «Ma in Serie B la continuità è fondamentale - e il tornante biancazzurro sottolinea un concetto a lui caro -. Così si fa strada: abbiamo battuto la prima della classe e pareggiato sul campo di una squadra affamata di punti, che era pure riuscita a portarsi in vantaggio». L’orgoglio non gli manca: «Ho giocato 6 partite nel Brescia e non ho ancora perso - rimarca -. I complimenti mi fanno piacere, ma va sottolineato il lavoro dell’intera squadra. Sì, il gol mi manca, ci ho provato anche stavolta, mi ha fermato il palo con deviazione del portiere. Ma ci riproverò».

Nel primo tempo l’ex barese è stato incontenibile sulla fascia mancina, nella ripresa meno: «Non è facile mantenere gli stessi ritmi per tutta la partita, soprattutto quando le sfide sono così ravvicinate e per di più in trasferta. Per questo ho preferito dedicarmi di più alla copertura, era necessario. Ma nel primo tempo abbiamo giocato molto bene e non meritavamo di andare sotto. La nostra reazione è stata immediata, ma all’intervallo dovevamo essere in vantaggio».

E nel secondo tempo? «Giocare due giorni dopo non è facile, di certo ne abbiamo risentito. Ci siamo schiacciati eccessivamente, brava anche la Ternana ad aumentare il ritmo». Furlan riconosce un merito al Brescia: «Siamo rimasti molto compatti, siamo riusciti a non disunirci, nel finale da qualche mischia nella nostra area poteva uscire un pericolo letale. Così non è stato per la grande attenzione che tutti abbiamo posto in ogni situazione».

La classifica diventa sempre più promettente: «È il frutto della continuità - insiste Furlan -. Se continuiamo così, in questo campionato potremo levarci non poche soddisfazioni. Voglio riscattarmi della deludente passata stagione a Bari e sto dando il massimo in ogni incontro. E il nuovo ruolo non mi pesa, anzi...».V.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
49
Frosinone
49
Palermo
43
Cittadella
41
Bari
41
Venezia
39
Cremonese
37
Parma
37
Spezia
36
Carpi
36
Pescara
35
Perugia
34
Foggia
34
Novara
31
Salernitana
31
Brescia
30
Avellino
30
Entella
28
Cesena
28
Pro Vercelli
26
Ascoli
23
Ternana
22
Brescia - Ternana
3-1
Cesena - Cittadella
0-1
Cremonese - Bari
0-1
Empoli - Parma
4-0
Entella - Pescara
0-0
Foggia - Carpi
3-0
Frosinone - Ascoli
2-0
Novara - Spezia
1-1
Perugia - Palermo
1-0
Salernitana - Pro Vercelli
0-0
Venezia - Avellino
3-1