Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 novembre 2018

Sport

Chiudi

10.09.2018

Dallamano all’opera: collabora con il Verona

Simone Dallamano, 34 anni: nel Brescia 191 presenze e 9 gol
Simone Dallamano, 34 anni: nel Brescia 191 presenze e 9 gol

Simone Dallamano, un pezzo di storia recente del Brescia, è adesso una tessera nel mosaico del Verona. Non è un passaggio diretto, nessun trasloco da un club all’altro: Dallamano era fermo, licenziato da Massimo Cellino a stagione scorsa ancora in corso. Adesso, archiviata l’amarezza, dopo essere stato osservatore del club biancazzurro Dallamano già lavora per l’Hellas, che punta all’immediata risalita in Serie A. Dallamano ha cominciato a collaborare con il Brescia una volta appese le scarpe al chiodo, nella gestione che vedeva Rinaldo Sagramola vestire i panni dell’amministratore delegato. E di fatto a Costagnini s’accompagnava, con compiti essenzialmente da osservatore. La fine dell’impero era compiuta e si era in una fase di passaggio, sfociata nell’arrivo di Cellino. Cadute tante teste, quella di Dallamano ha resistito a lungo. Ha trovato modo di farsi apprezzare e di rendersi utile anche in questa nuova veste, dopo gli anni da calciatore vissuti all’ombra del Cidneo. CLASSE 1983, Dallamano è passato dalle scorribande lungo la fascia sinistra all’osservazione e allo scouting di giocatori da poter inserire nell’organico del Brescia nell’ottobre del 2015. Ha smesso di giocare frenato dai guai fisici a nemmeno 32 anni. TERZINO sinistro di notevoli capacità tattiche e buona tecnica, attento in difesa e utile in proiezione offensiva, Dallamano ha deciso di ritirarsi dopo l’ultima esperienza calcistica vissuta in forza al Castiglione, in Serie D, ed è entrato subito a far parte dello staff di osservatori coordinato dal direttore sportivo di allora, Renzo Castagnini. Cresciuto nelle giovanili del Brescia, l’ex esterno ha collezionato 191 presenze con 9 gol realizzati. Tre i campionati di serie A disputati, con due retrocessioni nel 2004-2005 e nel 2010-2011. Tra i ricordi indelebili, rimane la promozione in Serie A del 2009-2010. Chiamato l’anno scorso ad affiancare i dirigentiPaolo Cristallini e Nicola Salerno, insieme a Francesco Filucchi Dallamano è rimasto coinvolto nel licenziamento di gruppo che ha azzerato i quadri per dare spazio all’arrivo del nuovo direttore generale Francesco Marroccu. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.P.L.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
24
Pescara
22
Salernitana
20
Cittadella
19
Lecce
19
Brescia
18
Hellas Verona
18
Benevento
17
Perugia
17
Spezia
16
Cremonese
15
Ascoli
15
Venezia
12
Crotone
12
Padova
11
Cosenza
8
Foggia
7
Carpi
7
Livorno
5
Ascoli - Padova
2-3
Brescia - Hellas Verona
4-2
Carpi - Benevento
2-2
Cittadella - Venezia
3-2
Cosenza - Lecce
2-3
Cremonese - Livorno
1-0
Palermo - Pescara
3-0
Perugia - Crotone
2-1
Salernitana - Spezia
1-0
Foggia - [ha Riposato]