Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 ottobre 2018

Sport

Chiudi

02.01.2018

Il Brescia, il mercato e l’anno che verrà: è l’ora delle scelte

Pasquale Marino e il Brescia: servirà presto voltare pagina per una seconda metà di stagione che possa portare maggiori soddisfazioni
Pasquale Marino e il Brescia: servirà presto voltare pagina per una seconda metà di stagione che possa portare maggiori soddisfazioni

Gian Paolo Laffranchi Brescia-Ascoli non finisce mai. La speranza, in casa biancazzurra, è che sul mercato di gennaio possa andare diversamente. Antonio Mazzotta e Simone Andrea Ganz: entrambi piacciono all’Ascoli come al Brescia, entrambi possono fare al caso di Serse Cosmi come di Pasquale Marino. Che, in teoria, potrebbe fare doppietta. Perché sia l’uno che l’altro giocatore sembrano preferire la destinazione più a nord. Mazzotta, mancino dell’89, conosce la Serie B come le sue tasche. Se si esclude una toccata e fuga in A con il Cesena nel 2014-15 (10 presenze), ha sempre giocato fra i cadetti, fra Lecce, Pescara, Crotone e Frosinone, dove era alle dipendenze di Marino. In estate è tornato al Pescara, ma il suo contratto scadrà a giugno e il club abruzzese aspetta solo un incentivo per lasciarlo andare. Dopo questi tribolati mesi zemaniani l’intenzione è quella di rifare la squadra, un ribaltone simile alla rivoluzione che ha in mente Massimo Cellino per il suo Brescia. Quindi può partire anche Ganz junior, classe ’93, bomber con il Como che fra Verona e Pescara ha smesso di segnare in doppia cifra. È corteggiato dal Lugano, ma sarebbe felice di rinverdire le gesta del padre Maurizio, che col Brescia fu cannoniere e promosso in A nel ’92. PUÒ ARRIVARE all’ombra del Cidneo anche un altro esterno di fascia sinistra, di proprietà della Fidelis Andria, classe 1993: Felipe Curcio. Era stato seguito dal Brescia già l’estate scorsa, prima ancora del passaggio di proprietà che ha portato Cellino al timone del club. Altro terzino nel mirino è Stefano Sabelli, che di piede è destro. Scuola Roma, classe 1993, appartiene al Bari e vestendo il biancorosso di Puglia ha collezionato 157 presenze, con 3 reti all’attivo. Rappresenterebbe un’alternativa a Tommaso Cancellotti, titolare sia con Marino che con il predecessore Boscaglia. SEGNA decisamente di più di un terzino Otavio Mendes Murilo, classe 1995, brasiliano del Livorno, 49 presenze e 12 gol in C con la maglia amaranto. Sono opzioni per la manovra d’attacco Mattia Mustacchio, esterno bresciano classe ’89 in uscita dal Perugia, e Nicola Bellomo, che è del ’91, è stato svezzato dal Bari, milita nell’Alessandria e nelle scorse stagioni era al Vicenza, con Marino allenatore. Per il centrocampo, le strade percorribili si moltiplicheranno di pari passo con il mercato. Il Brescia può sperare che José Mauri decida di tornare in B per trovare lo spazio che con il Milan non ha avuto. Il Bari incalza, il Parma è alla finestra. Il Brescia può cercare anche di riavere Fabrizio Paghera, ma l’Avellino (che tratta anche con la Salernitana) vorrebbe uno fra Emanuele Ndoj (biancazzurro) e José Machin (in prestito dalla Roma). Partiranno in tanti, da Brescia. L’elenco è lungo e il primo della lista è Luca Cattaneo, che ha numerose richieste in Lega Pro. Il pressing del Padova è forte. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pescara
15
Hellas Verona
13
Lecce
12
Spezia
12
Palermo
11
Cremonese
11
Cittadella
10
Benevento
10
Brescia
10
Salernitana
10
Perugia
8
Crotone
7
Ascoli
6
Padova
6
Carpi
5
Foggia
4
Venezia
4
Cosenza
4
Livorno
2
Brescia - Padova
4-1
Carpi - Cosenza
1-1
Cremonese - Salernitana
0-0
Foggia - Ascoli
3-2
Hellas Verona - Lecce
0-2
Livorno - Spezia
1-3
Palermo - Crotone
1-0
Perugia - Venezia
1-0
Pescara - Benevento
2-1
Cittadella - [ha Riposato]