Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 settembre 2018

Sport

Chiudi

05.02.2018

Lavoro intenso e tanto coraggio Ecco la strada per la salvezza

Carlos Embalo, 23 anni: è tornato al Brescia dal Palermo
Carlos Embalo, 23 anni: è tornato al Brescia dal Palermo

Vincenzo Corbetta La vittoria contro il Parma non è stata affatto casuale. E non importa se, per effetto del pirotecnico 4-3 del Cesena nel posticipo contro la Ternana, il Brescia è tornato in zona play-out. Contava che desse un segnale forte, a se stesso prima ancora che al resto del mondo. E il segnale è arrivato: forte, chiaro, deciso. Brescia fuori dalla crisi? Lo si pensava anche dopo la precedente vittoria contro la Salernitana, il 2 dicembre. Ma allora il 2-0 nacque da una botta di fortuna, un’autorete di Vitale all’inizio del secondo tempo con la gara inchiodata sul nulla di fatto. Nel finale il raddoppio definitivo di Caracciolo, che da allora non ha più segnato. Contro il Parma i 3 punti sono stati il frutto di un atteggiamento da squadra che vuole fare la partita e imporsi dall’inizio alla fine. Ma questo non basta per dire che il malato è guarito. Servono conferme. Nelle prossime 5 partite il Brescia sarà chiamato a scontri con le dirette concorrenti per la salvezza: sabato 10 a Vercelli, domenica 17 il posticipo contro la Ternana, sabato 24 a Foggia, martedì 27 a Perugia e sabato 3 marzo contro l’Entella. ROBERTO BOSCAGLIA ha rispolverato il 4-2-3-1, con cui nel 2015-16 aveva portato a un’agevole salvezza un Brescia sicuramente meno forte dell’attuale. E il ritorno al modulo prediletto, unito a una condizione fisica in crescita, ha portato alla bella prestazione e all’importantissima vittoria contro il Parma. Ora si tratta di continuare su questa strada. Il 2-1 di sabato non deve essere l’effetto momentaneo di una reazione emotiva: la voglia di riscatto dopo le sconfitte con Avellino e Palermo, la chiusura del mercato, le sferzate continue del presidente Massimo Cellino. Sarebbe imperdonabile se si disperdesse subito il tesoretto non solo di punti, ma di autostima e di morale generato dall’ultimo successo. Dal canto suo Boscaglia deve mantenere il regime di queste settimane: lavoro, lavoro, ancora lavoro. Al di là del modulo, se questa squadra corre non è inferiore a tante in questo campionato. Se riesce a schiantare gli avversari sul piano dinamico, se mantiene un atteggiamento propositivo, non avrà problemi di salvezza. AL CONTRARIO controllare le partite e aspettare gli avversari non porta lontano: «Sì, rispetto al passato la concentrazione e l’approccio alla partita sono stati diversi - l’ammissione del tecnico nel dopogara di sabato -. Abbiamo tenuto sotto scacco il Parma». In questo momento pieno sostegno a Boscaglia e al suo lavoro, sperando che la sintonia con il presidente su modulo e atteggiamento della squadra, dopo le incomprensioni dei mesi scorsi e degli ultimi giorni, siano definitivamente superate. Resta l’impressione sui nuovi acquisti: Curcio è il giocatore che mancava sulla mancina, Okwonkwo in attacco sembra una forza della natura, Embalo si conosceva già. Ingiudicabili finora Spalek, visto solo per pochi minuti a Palermo, e Kostantinidis. Ora tocca al Brescia confermare che contro il Parma fu vera gloria. Lavoro intenso durante la settimana e grande coraggio durante le partite: la strada verso la salvezza è tracciata, non resta che seguirla senza tentennamenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Vincenzo Corbetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Hellas Verona
13
Pescara
11
Benevento
10
Cittadella
9
Lecce
8
Palermo
8
Cremonese
6
Brescia
6
Crotone
6
Salernitana
6
Spezia
6
Ascoli
5
Padova
5
Perugia
4
Carpi
4
Venezia
3
Cosenza
2
Livorno
1
Foggia
-5
Brescia - Palermo
2-1
Cittadella - Benevento
0-1
Cremonese - Cosenza
Foggia - Padova
Hellas Verona - Spezia
2-1
Livorno - Lecce
0-3
Perugia - Carpi
0-1
Pescara - Crotone
2-1
Salernitana - Ascoli
1-1
Venezia - [ha Riposato]