Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
27 luglio 2017

Sport

Chiudi

12.01.2017

Mauri già in campo
«Torno, finalmente
Grazie Brescia»

E fra un paio di settimane, del balletto di pro e contro sul suo ritorno, non si ricorderà più nessuno. Il campo spazzerà via tutto, nel bene o nel male, come sempre. Sarà l’unico giudice a decretare il successo o il fallimento di questo atto secondo. Che adesso è ufficiale.

«Torno, finalmente: grazie a chi mi ha dato questa chance». Stefano Mauri al Brescia, 13 anni dopo. Mauri che si ricandida a un ruolo da protagonista, con potenzialità da Oscar, in una categoria che non frequenta da 3 lustri. Grande vecchio di una squadra giovanissima che lo ritrova dopo aver contribuito a lanciarlo nel calcio che conta, al tempo in cui Roberto Baggio non sbagliava un film, da regista della miglior saga biancazzurra di sempre.

Ieri l’annuncio, oggi pomeriggio l’allenamento con i nuovi compagni alla Badia e poi la presentazione alla stampa alla Club House.

Il Mauri-bis è maturato all’indomani dell’uscita pubblica sulla Gazzetta dello Sport, a un paio di settimane dalla visita al centro sportivo San Filippo che poteva insospettire, anche se l’amicizia con Cristian Brocchi, allenatore del Brescia e suo compagno nella Lazio, è datata e conosciuta. Cinque anni insieme, dal 2008 al 2013. Un bel tratto di strada percorso insieme. Come bello è il segno lasciato dal Mauri ragazzo d’oro bresciano: 7 reti, 31 presenze e salvezza in Serie A nel 2003-2004, sfruttando gli assist di Baggio al passo d’addio. Immagini indelebili. Bello il regalo di compleanno che si è fatto un giocatore ormai finito ai margini, nato l’8 gennaio 1980 (ha festeggiato domenica).

Prima del coinvolgimento nel calcio scommesse, un lustro fa, Mauri aveva ampiamente dimostrato di saper essere uno dei migliori centrocampisti italiani. Tecnica e senso tattico, personalità e fiuto del gol. Per nulla casuali le presenze in Nazionale, 11 in tutto. Bianco e azzurro. I colori di sempre. Nel Brescia, nella Lazio di cui è stato capitano, ora di nuovo a Brescia.

«I COLORI... Questi colori che così tanto amo continueranno ad accompagnarmi nella mia carriera», ha twittato ieri felice Mauri, poco dopo le 17. «Finalmente si torna in campo. Ringrazio il Brescia per questa opportunità», ha aggiunto dopo aver raggiunto l’accordo per un contratto di sei mesi. Trovare l’intesa non è stato difficile. Così come non ci sarebbe da stupirsi nel vederlo assumere i panni di vice allenatore di Brocchi in futuro. Prima, però, c’è questo campionato. Questa seconda parte di stagione da vivere da protagonista.

Per un Oscar in B, anche a 37 anni suonati, Mauri ha sicuramente le carte in regola. Trequartista in un 4-3-1-2, libero di svariare e di colpire, supportato da una mediana di sostanza (Bisoli-Pinzi- Martinelli), alle spalle di punte forti (Caracciolo e Torregrossa, o Bonazzoli), può ancora fare la differenza. «Qualità e valore» sono le armi che Brocchi gli chiede di spianare. Primo obiettivo nel mirino, l’Avellino, atteso al «Rigamonti» il 21 gennaio. Primo impegno del 2017, secondo atto dello Stefano Mauri in biancazzurro.

Gian Paolo Laffranchi
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Spal
78
Hellas Verona
74
Frosinone
74
Benevento
65
Perugia
65
Cittadella
63
Carpi
62
Spezia
60
Novara
56
Virtus Entella
54
Salernitana
54
Cesena
53
Bari
53
Brescia
50
Ascoli
49
Pro Vercelli
49
Ternana
49
Avellino
49
Trapani
44
Vicenza
41
Pisa
35
Latina
32
Ascoli - Ternana
1-2
Avellino - Latina
2-1
Brescia - Trapani
2-1
Carpi - Novara
2-0
Cesena - Hellas Verona
0-0
Frosinone - Pro Vercelli
2-1
Perugia - Salernitana
3-2
Pisa - Benevento
0-3
Spal - Bari
2-1
Vicenza - Spezia
0-1
Virtus Entella - Cittadella
4-1