25 marzo 2019

Sport

Chiudi

11.03.2019

Pasini incoraggia la squadra «Non perdiamoci d’animo»

Andrea Caracciolo trattiene un furibondo Domenico  Toscano
Andrea Caracciolo trattiene un furibondo Domenico Toscano

VERONA Partita stregata. Giuseppe Pasini ritrova la parola nel giorno della sconfitta, e con questi due termini sintetizza il verdetto. «Avevo promesso che sarei rimasto zitto finché le cose andavano bene – dice il presidente della Feralpisalò -. Adesso è il momento. Francamente avrei preferito farne a meno. Credo che le due reti prese in apertura abbiano finito per incidere sull’andamento. Nel primo tempo i ragazzi hanno reagito, lottando con grande intensità. Nella ripresa sono un po’ calati. Complimenti comunque alla Virtus Vecomp. Non si capisce come occupi l’ultimo posto in classifica». «LA VITTORIA –aggiunge Pasini- ci avrebbe dato qualche chance, visto lo scontro diretto tra la capolista Pordenone e la Triestina, seconda. Così invece restiamo terzi. In ogni caso non dobbiamo perderci d’animo. Al termine del campionato mancano ancora 8 partite, e noi vogliamo raggiungere il miglior piazzamento possibile. Mancanza di freschezza e di lucidità in seguito alla rincorsa compiuta? No, non credo. Anche perché le vittorie ottenute hanno inciso positivamente sul morale e sulle gambe». Il presidente torna ad analizzare l’andamento della gara. «Il secondo gol è nato in seguito a un fallo (netto) commesso su Pesce a metà campo. Ma l’arbitro non lo ha fischiato, e non c’è stato proprio nulla da fare. Se vogliamo stringere al massimo il commento, ricordo che la Virtus ha preso il palo con Danti, e il pallone è schizzato in fondo al sacco, mentre noi lo abbiamo colpito con Maiorino, e il pallone è tornato indietro. Il raffronto rende bene la giornata. Il girone B è molto difficile. Le ultime della classifica sono in grado di battere le prime. E, su un terreno stretto come questo può capitare che le differenze di valore non emergano», conclude Pasini. Domenico Toscano racconta quanto accaduto nell’intervallo, al rientro negli spogliatoi per il riposo. «Io ho chiesto al portiere Giacomel di non perdere troppo tempo nelle rimesse, e di accelerare. Poi c’è stata una vivace discussione tra Canini e N’Ze. Capita, a volte, che gli animi si surriscaldino. Si è creato un mucchio, e l’arbitro ha cacciato sia i due giocatori che il sottoscritto». Sulla gara: «La Virtus Vecomp ha sfruttato i 10 minuti iniziali. Poi io ho visto soltanto la Feralpisalò: un gol, un palo, un rigore non trasformato, altre due-tre azioni che si potevano concretizzare in modo diverso. Abbiamo cercato di mettere gli avversari nella loro metà campo, e di trovare i corridoi per inserirci. Non è andata bene, ma ai ragazzi non posso rimproverare nulla». «Il nostro cammino prosegue – assicura il tecnico calabrese -. No, non si è trattato di un incidente di percorso, ma di una partenza col piede sbagliato. Io continuo a nutrire ampia fiducia nella rosa. Non basta un risultato negativo per modificare i giudizi». •

S.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Brescia
50
Palermo
49
Hellas Verona
46
Lecce
45
Pescara
45
Benevento
43
Perugia
41
Cittadella
40
Spezia
40
Salernitana
34
Cosenza
34
Ascoli
32
Cremonese
31
Livorno
30
Venezia
28
Foggia
27
Crotone
27
Padova
23
Carpi
22
Benevento - Spezia
2-3
Crotone - Lecce
2-2
Foggia - Cittadella
1-1
Hellas Verona - Ascoli
1-1
Livorno - Salernitana
1-0
Padova - Perugia
0-1
Palermo - Carpi
4-1
Pescara - Cosenza
1-1
Venezia - Cremonese
1-1
Brescia - [ha Riposato]