23 gennaio 2019

Sport

Chiudi

07.09.2017

Ritorno al futuro
di Cellino: Bisoli
simbolo del Brescia

Dimitri Bisoli: il presidente Cellino punta su di lui per costruire il futuro del Brescia FOTOLIVEIl presidente Massimo Cellino all’allenamento FOTOLIVE/Simone VeneziaIl ds Renzo Castagnini e il patron Massimo Cellino
Dimitri Bisoli: il presidente Cellino punta su di lui per costruire il futuro del Brescia FOTOLIVEIl presidente Massimo Cellino all’allenamento FOTOLIVE/Simone VeneziaIl ds Renzo Castagnini e il patron Massimo Cellino

Com’è tutto cambiato, in poco tempo. Lo si capisce vedendo il procuratore di Dimitri Bisoli, Giampiero Pocetta, uscire dalla sede di via Bazoli con il sorriso dipinto sul volto. Ha appena partecipato al patto che trasforma il suo assistito nel simbolo del nuovo corso del Brescia. Traccia tangibile, dopo poche settimane, dell’era targata Massimo Cellino.

La storia di Bisoli, che ieri ha prolungato il contratto fino al 2021, è esemplare e si intreccia con l’avventura presidenziale del neo proprietario biancazzurro, ieri impegnato fra sede e campo per una nuova giornata operativa bresciana.

Dimitri veniva al mondo nel 1994 a Cagliari quando suo papà Pierpaolo era fra i senatori della squadra guidata da un patron giovanissimo. «L’ho visto nascere, se ci penso mi sento vecchio», scherzava Cellino al suo arrivo a Brescia qualche settimana fa, riferendosi a un dato di fatto: a nemmeno quarant’anni dirigeva un Cagliari che in Bisoli senior aveva un titolare e di Bisoli junior festeggiava la nascita. Così fu, nel corso di una magica annata in Serie A: decimo posto e semifinale di coppa Uefa. Certo allora Cellino non poteva immaginare che il figlio avrebbe mostrato qualità tali da far pensare che un giorno, quanto a carriera, potrà anche superare il padre. E chissà se oggi, scaramantico come tutti dicono sia, apprezzerà il fatto che Bisoli junior sia venuto alla luce in un periodo tanto fortunato.

Coincidenze incoraggianti a parte, Bisoli è sinonimo di sostanza. Se il padre Pierpaolo a Brescia fu titolare nella prima squadra di Baggio & Mazzone, il figlio Dimitri, arrivato un anno fa senza mezzo squillo di tromba, il Brescia se l’è già preso di forza, con l’irruenza di un panzer, mulinando numeri da imprescindibile: nello scorso campionato senza di lui 4 punti in 7 gare (media 0,57), con lui 46 in 35 (1,31, più del doppio). Con Bisoli ci si salvava, senza no. Brescia Bisoli-dipendente.

EBBENE, nel gennaio scorso Bisoli era a un passo dalla cessione, in A, proprio al Cagliari, per una cifra vicina ai 2 milioni di euro. Cessione che fu stoppata in extremis, in seno alla società, dove non mancarono i contrasti su questo tema. E meno male che cessione non fu, visto che mesi dopo Cellino ha deciso di confermare il suo giovane più solido e di metterlo pure al centro del progetto.

«Ringraziamo il presidente, che crede fortemente nelle potenzialità di Dimitri - dice l’agente del giocatore, Pocetta -. Dimitri è felice, convinto che ora il Brescia possa vivere stagioni importanti».

Il futuro del Brescia, Bisoli, è un ritorno ai giorni felici di Cagliari, per Cellino. Che se è venuto qui a fare il presidente è per ritrovare quei fasti, rinverdirli e magari migliorarli. Intanto il presente è un campionato da domare in corsa, dopo aver assunto la presidenza ad agosto. Tanto che la campagna abbonamenti deve ancora partire: Cellino voleva che i tifosi avessero davanti agli occhi la rosa finita, prima di decidere se sottoscrivere o no. La campagna dovrebbe aprirsi venerdì, o al più tardi lunedì, e confermare i prezzi dell’anno scorso. Nei settori popolari ridotto solo per gli under 14; per donne e over 65 riduzioni negli altri settori. Nessuna riduzione per i biglietti singoli. Biglietteria: sarà aperta quella vicino alla piscina del San Filippo; da capire se così sarà anche per quelle del Rigamonti. Tempo previsto per abbonarsi: fino alla sfida con la Pro Vercelli, il 16.

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Palermo
37
Brescia
35
Pescara
33
Lecce
31
Hellas Verona
30
Benevento
30
Spezia
27
Cittadella
27
Salernitana
27
Perugia
26
Ascoli
25
Cremonese
23
Venezia
22
Cosenza
20
Carpi
17
Foggia
16
Livorno
15
Padova
15
Crotone
14
Carpi - Foggia
0-2
Cosenza - Ascoli
0-0
Crotone - Cittadella
0-0
Lecce - Benevento
1-1
Padova - Hellas Verona
3-0
Palermo - Salernitana
1-2
Perugia - Brescia
0-2
Pescara - Cremonese
0-0
Spezia - Venezia
1-1
Livorno - [ha Riposato]