Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 aprile 2018

Sport

Chiudi

31.12.2017

Un anno di grandi cambiamenti per tornare in alto

FEBBRAIO. Il 24 il Brescia al Rigamonti sconfigge il Cittadella per 4-1, ma nella ripresa pur in 11 contro 10 soffre le pene dell’inferno. È l’ultima vittoria dell’allenatore Cristian Brocchi sulla panchina biancazzurraGENNAIO. Il 2017 del Brescia inizia nel peggiore dei modi, sconfitto in casa dall’Avellino: è l’inizio della crisi dopo un buon girone d’andata. La condanna da 2 gol di Ardemagni (nella foto lo 0-2 a tempo scaduto)MARZO. Dopo lo 0-2 di Salerno di sabato 11, la società esonera Brocchi. Su suggerimento del patron Bonometti («vedrei bene un bresciano»), arriva Gigi Cagni, che a 66 anni allena la squadra in cui è cresciuto GIUGNO. Al posto di Cagni viene richiamato Roberto Boscaglia che nel 2015-16 aveva condotto il Brescia a un’agevole salvezza. Eccolo alla presentazione in sede con l’ad Sagramola e il presidente TriboldiLUGLIO. Il Brescia torna al lavoro allo stadio «Rigamonti» e per la terza annata di fila effettua il ritiro precampionato in sede. Sulla società c’è l’incognita del cambiamento, anche se non tutti all’interno ci credonoAGOSTO. Il 9 è il giorno del closing: il Brescia passa di mano, Marco Bonometti cede la società a Massimo Cellino. Ecco il vecchio e il nuovo proprietario all’arrivo a Milano allo studio Pirola, il giorno dopo l’ufficializzazioneSETTEMBRE. La prima vittoria in campionato dell’era Cellino arriva sotto il diluvio di Parma, domenica 9. Decisivo nel secondo tempo un colpo di testa di Ferrante su punizione battuta dalla sinistra da FurlanAPRILE. Lunedì 17, giorno di Pasquetta, alla sesta gara la prima vittoria della gestione Cagni. Dopo 4 pareggi e una sconfitta (l’unica in 12 prtite), ecco l’1-0 al Benevento grazie all’autorete di Lucioni (foto)MAGGIO. Giovedì 18 il Rigamonti finalmente strapieno (si entrava gratis...) trascina il Brescia alla vittoria-salvezza sul Trapani (2-1): in gol Torregrossa e Caracciolo. Cagni è portato in trionfo dalla squadraOTTOBRE. Dopo lo 0-3 contro l’Entella, Cellino esonera Boscaglia e chiama al suo posto Pasquale Marino, che debutta con 2 sconfitte (NOvara,Cremonese) prima di chiudere il mese battendo Bari e PescaraNOVEMBRE. Il gol più bello del Brescia nel 2017 lo realizza Andrea Caracciolo, sabato 4 al Rigamonti contro il Venezia, con un incredibile colpo di tacco. Mancano 5 minuti alla fine, ma il Venezia ribalta e vince per 2-1DICEMBRE. La rivoluzione in società prosegue con l’arrivo del direttore sportivo Nicola Salerno, che viene affiancato da Paolo Cristallini: ecco i due in tribuna a Empoli, il 21, nella partita finita con un pareggio (1-1)
FEBBRAIO. Il 24 il Brescia al Rigamonti sconfigge il Cittadella per 4-1, ma nella ripresa pur in 11 contro 10 soffre le pene dell’inferno. È l’ultima vittoria dell’allenatore Cristian Brocchi sulla panchina biancazzurraGENNAIO. Il 2017 del Brescia inizia nel peggiore dei modi, sconfitto in casa dall’Avellino: è l’inizio della crisi dopo un buon girone d’andata. La condanna da 2 gol di Ardemagni (nella foto lo 0-2 a tempo scaduto)MARZO. Dopo lo 0-2 di Salerno di sabato 11, la società esonera Brocchi. Su suggerimento del patron Bonometti («vedrei bene un bresciano»), arriva Gigi Cagni, che a 66 anni allena la squadra in cui è cresciuto GIUGNO. Al posto di Cagni viene richiamato Roberto Boscaglia che nel 2015-16 aveva condotto il Brescia a un’agevole salvezza. Eccolo alla presentazione in sede con l’ad Sagramola e il presidente TriboldiLUGLIO. Il Brescia torna al lavoro allo stadio «Rigamonti» e per la terza annata di fila effettua il ritiro precampionato in sede. Sulla società c’è l’incognita del cambiamento, anche se non tutti all’interno ci credonoAGOSTO. Il 9 è il giorno del closing: il Brescia passa di mano, Marco Bonometti cede la società a Massimo Cellino. Ecco il vecchio e il nuovo proprietario all’arrivo a Milano allo studio Pirola, il giorno dopo l’ufficializzazioneSETTEMBRE. La prima vittoria in campionato dell’era Cellino arriva sotto il diluvio di Parma, domenica 9. Decisivo nel secondo tempo un colpo di testa di Ferrante su punizione battuta dalla sinistra da FurlanAPRILE. Lunedì 17, giorno di Pasquetta, alla sesta gara la prima vittoria della gestione Cagni. Dopo 4 pareggi e una sconfitta (l’unica in 12 prtite), ecco l’1-0 al Benevento grazie all’autorete di Lucioni (foto)MAGGIO. Giovedì 18 il Rigamonti finalmente strapieno (si entrava gratis...) trascina il Brescia alla vittoria-salvezza sul Trapani (2-1): in gol Torregrossa e Caracciolo. Cagni è portato in trionfo dalla squadraOTTOBRE. Dopo lo 0-3 contro l’Entella, Cellino esonera Boscaglia e chiama al suo posto Pasquale Marino, che debutta con 2 sconfitte (NOvara,Cremonese) prima di chiudere il mese battendo Bari e PescaraNOVEMBRE. Il gol più bello del Brescia nel 2017 lo realizza Andrea Caracciolo, sabato 4 al Rigamonti contro il Venezia, con un incredibile colpo di tacco. Mancano 5 minuti alla fine, ma il Venezia ribalta e vince per 2-1DICEMBRE. La rivoluzione in società prosegue con l’arrivo del direttore sportivo Nicola Salerno, che viene affiancato da Paolo Cristallini: ecco i due in tribuna a Empoli, il 21, nella partita finita con un pareggio (1-1)

Il 2017 è stato un anno di grandi novità per il Brescia: 4 tecnici (Brocchi, Cagni, Boscaglia, Marino), 2 proprietari (Bonometti e Cellino). Il 2018 alle porte promette altro.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
76
Palermo
63
Parma
63
Frosinone
62
Perugia
57
Venezia
57
Bari
57
Cittadella
55
Foggia
51
Carpi
49
Spezia
47
Brescia
46
Salernitana
44
Cremonese
43
Pescara
42
Novara
40
Avellino
40
Entella
40
Cesena
39
Ascoli
39
Ternana
37
Pro Vercelli
34
Brescia - Cesena
0-0
Cremonese - Ascoli
1-2
Entella - Pro Vercelli
3-2
Foggia - Bari
1-1
Frosinone - Empoli
2-4
Novara - Venezia
1-3
Palermo - Avellino
3-0
Parma - Carpi
2-1
Perugia - Ternana
2-3
Pescara - Spezia
3-2
Salernitana - Cittadella
1-3