Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2017

Sport

Chiudi

12.10.2017

Brescia, fantastica
impresa. Una vittoria
«internazionale»

Insegnare ai maestri non ha prezzo. Per una volta a fare scuola non è l'Ajax, la società che ha cambiato per sempre il gioco del calcio, ma il Brescia femminile che porta a compimento la sua rivoluzione e si qualifica per la terza volta consecutiva agli ottavi di Champions battendo per 2-0 le olandesi al Rigamonti.

Prova di maturità superata a pieni voti già ad ottobre per il nuovo Brescia di Gianpiero Piovani che nella notte più attesa e nella sfida più complicata della sua breve gestione mette in mostra tutte le qualità di una squadra vincente: compattezza, spirito di sacrificio e intelligenza tattica.

SERVIVA UNA VITTORIA senza subire gol per Cristiana Girelli e compagne che hanno fatto tutto quello che nella sua mente il tecnico bresciano aveva preparato. Pressing a tutto campo a partire dalle attaccanti, marcature strette dietro, centrocampo folto e verticalizzazioni immediate. Se a tutto questo si aggiunge una cura quasi maniacale delle palle inattive, entrambi i gol del Brescia sono arrivati da calcio d'angolo, si spiega un successo ampiamente meritato.

Adesso ad attendere le biancazzurre ci saranno per il terzo anno di fila gli ottavi di finale, ma questa volta il Brescia si presenta al sorteggio con il vantaggio di essere testa di serie e sogna già di ripetere le gesta di due stagioni fa quando raggiunse i quarti. Vietato però correre troppo in là per una squadra che fino a tre mesi fa era solo nella mente dei dirigenti bresciani, ieri in campo c'erano solo tre undicesimi della formazione della passata stagione, ma che contro una squadra molto forte come l'Ajax è sembrata già unita e compatta più di altre squadre create con tempo e calma. Calma che il Brescia ha mostrato soprattutto in campo, con le bresciane che hanno saputo attendere il momento buono per colpire senza mai stonare rispetto allo spartito pensato dal suo compositore in panchina. Perchè in campo ci vanno le giocatrici e questo è fuori discussione, ma è altrettanto indiscutibile che la mano di Piovani si vede eccome. Dalle piccole cose come una rimessa laterale fino ai movimenti di una difesa a tre che ieri non ha concesso una sola occasione all'attacco dell'Ajax.

LE ASSENZE di Giugliano e Sikora costringono il tecnico a qualche scelta forzata, come Di Criscio esterno di centrocampo e Daleszczyk in mediana, senza però abbandonare il 3-4-1-2 e sin dai primi minuti si capisce che il Brescia è pienamente in partita. Girelli con un sombrero mette in allarme la difesa olandese e il gol delle biancazzurre è nell'aria: direttamente dal corner Daleszczyk trova una traiettoria beffarda e l'Ajax adesso ha davvero paura. Giacinti prima del riposo ha la palla per il raddoppio ma Sarasola respinge. Nella ripresa le olandesi non riescono ad andare oltre un calcio di punizione che Ceasar respinge alla grande e il supplementare sembra oramai inevitabile. Mendes di testa invece fa scoppiare la festa per un Brescia che pronto ancora a dare altre lezioni in Europa.

Alberto Giori
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Empoli
17
Palermo
15
Frosinone
15
Venezia
14
Carpi
14
Cremonese
13
Perugia
13
Pescara
13
Bari
13
Cittadella
13
Avellino
13
Novara
13
Salernitana
12
Entella
12
Parma
11
Ternana
10
Brescia
10
Spezia
10
Foggia
10
Pro Vercelli
9
Ascoli
9
Cesena
7
Ascoli - Venezia
3-3
Avellino - Salernitana
2-3
Brescia - Novara
0-1
Carpi - Cesena
2-1
Cittadella - Cremonese
1-2
Foggia - Perugia
2-1
Frosinone - Palermo
0-0
Parma - Pescara
0-1
Pro Vercelli - Bari
2-2
Ternana - Spezia
4-2
Entella - Empoli
2-3